Vendere su Amazon con Partita Iva in Regime forfettario

In questo articolo andremo a spiegare come vendere su Amazon con il Regime forfettario.

Al giorno d’oggi gli acquisti online, in particolar modo su Amazon, stanno diventando sempre più comuni, coinvolgendo un numero sempre maggiore di persone.

La continua crescita degli acquisti su questo E-commerce ha spinto un numero sempre maggiore di persone a valutare la possibilità di aprire una Partita Iva per vendere su Amazon.

Vista l’importanza sempre maggiore che sta assumendo internet, ormai risulta essenziale essere presenti e facilmente rintracciabili sul web per poter aumentare la propria competitività.

Vendere su Amazon con il Regime forfettario, oltre a garantirti un gran numero di visitatori, ti garantirà anche una serie di agevolazioni durante la gestione della tua attività professionale.

Commercialista online

Apertura Partita Iva per vendere su Amazon

Il primo passo per poter vendere su Amazon è rappresentato dall’apertura della Partita Iva.

Nel momento in cui aprirai la tua Partita Iva in Regime forfettario, dovrai indicare il codice ATECO che più si addice alla tipologia di attività professionale che andrai a svolgere.

Per l’attività di vendita su Amazon, il codice ATECO di riferimento risulta essere il seguente:

47.91.10 – Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, con tale codice potrai effettuare anche vendite effettuate tramite aste su Internet.

Oltre a dover indicare il codice ATECO, siccome per vendere su Amazon rientri nella categoria dei commercianti, dovrai:

  • Compilare la S.C.I.A (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) da richiedere presso il comune;
  • Iscrivere la tua nuova Partita Iva in Camera di Commercio;
  • Iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti dell’Inps.

Per poter effettuare la procedura di apertura della Partita Iva per poter vendere su Amazon con il Regime forfettario, dovrai rivolgerti ad un professionista abilitato, in quanto questa procedura deve essere fatta tramite Comunicazione Unica.

Commercialista online

Vendere su Amazon con il Regime forfettario: contributi Inps

Se hai deciso di aprire Partita Iva per vendere su Amazon con il Regime forfettario, rientrando nella categoria dei commercianti, dovrai obbligatoriamente iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti.

L’iscrizione a tale cassa previdenziale prevede il pagamento di due differenti tipologie di contributi:

  • Contributi fissi, sono stabiliti ogni anno dall’Inps e dovrai versarli anche qualora tu non produca alcun ricavo nel corso di un anno;
  • Contributi a percentuale, sono calcolati applicando una determinata percentuale sull’ammontare di ricavi che hai conseguito.

Per quanto riguarda i contributi che dovrai versare, se intraprendi un’attività di vendita su Amazon con il Regime forfettario, avrai la possibilità di richiedere la diminuzione del 35% dei contributi da versare.

Per concludere, occorre affrontare la situazione in cui tu sia un commerciante e allo stesso tempo sia anche dipendente altrove.

In questo caso, se godi di un trattamento previdenziale da dipendente a tempo pieno e decidi di vendere su Amazon con il Regime forfettario, non sarai tenuto a pagare i contributi derivanti dalla tua attività commerciale.

Se hai bisogno di informazioni riguardanti il Regime forfettario, puoi richiedere assistenza ai nostri professionisti.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (6 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Risposta alle domande più frequenti sul Regime forfettario:

Guida Regime forfettario

Scadenze fiscali 2019 Artigiani e Commercianti

Commercialista per Agente di commercio

Regime forfettario vendita online

Aliquote Inps 2019

Limiti Regime forfettario