Contributi

I contributi, come suggerisce il nome, sono una tipologia di tributo che viene richiesto obbligatoriamente al soggetto contribuente da parte della Pubblica Amministrazione.  Quindi i contributi sono prelievi coattivi di ricchezza (prelevati dallo Stato o dalla Pubblica Amministrazione in forza della loro potestà impositiva).

Essi sono destinati a finanziare la spesa pubblica, la quale andrà poi a soddisfare bisogni pubblici divisibili (quel tipo di spese per le quali è chiaramente determinabile quale sia il servizio erogato al cittadino) non richiesti tramite domanda del singolo contribuente.

Il pagamento dei contributi è richiesto ad ogni contribuente che tragga un vantaggio, diretto o indiretto, da un’opera o da un servizio offerto dalla pubblica amministrazione.

La più importante tipologia di tributo è rappresentata dai cosiddetti “contributi previdenziali”, i quali sono utilizzati per finanziare prestazioni pensionistiche future e sono versati direttamente all’ente previdenziale.

Oltre a questa tipologia di contributi, esistono anche altre tipologie di contributi:

  • contributi figurativi, i quali sono contributi che non gravano né sulle spalle del datore di lavoro e né su quelle dei singoli lavoratori;
  • contributi di riscatto, tali contributi permettono al lavoratore che ne faccia richiesta, di regolarizzare lassi temporali lavorativi passati, non coperti da alcuna contribuzione, questo tipo di contributi risultano interamente a carico del lavoratore che ne fa richiesta;
  • contributi volontari, questi sono versati dai lavoratori al fine di ottenere un agevolazione finanziaria del trattamento pensionistico finale.

 

Passa a Flex Tax, il commercialista online per il Regime forfettario.

Scopri tutto sul regime forfettario grazie alla nostra Guida al Regime forfettario.