Aprire Partita Iva per Periti Commerciali

Professioni

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Sei un perito commerciale iscritto all’Albo e desideri intraprendere la tua attività in Partita Iva? Ecco di seguito le informazioni necessarie per aprire Partita Iva per Periti Commerciali.

Il Codice Ateco adatto all’attività che desideri intraprendere è il seguente:

  • 69.20.12 – Servizi forniti da esperti contabili

che include:

– assistenza a singoli contribuenti e aziende negli adempimenti fiscali, tenuta e redazione dei libri contabili, fiscali e del lavoro, controllo della documentazione contabile, revisione e certificazione contabile di associazioni, persone fisiche o giuridiche diverse dalle società di capitali,
– predisposizione di dichiarazioni tributarie cura di ulteriori adempimenti tributari, rilascio visti di conformità e certificazioni tributarie, revisione legale, deposito di atti.

Potrai adottare uno di questi due Regimi fiscali:

Adottando il Regime Forfettario, l’imposta sostitutiva e i contributi verranno calcolati sul reddito imponibile, il quale si ottiene applicando ai ricavi conseguiti il coefficiente di redditività.
Nel caso del suddetto codice Ateco il coefficiente di redditività è pari al 78%.

Aprire Partita Iva per Periti Commerciali

Se invece deciderai di adottare il Regime Ordinario Semplificato, il reddito imponibile sarà calcolato sottraendo ai ricavi:

  • i costi sostenuti;
  • eventuali oneri deducibili (previdenza complementare, contributi per collaboratori domestici, donazioni a istituzioni religiose, etc.);
  • l’ammontare dei contributi previdenziali dovuti all’Inps o alla propria Cassa Previdenziale Specifica.

Sarai inquadrato come Libero Professionista e verserai i contributi alla Cassa Nazionale di previdenza ed assistenza a favore dei Ragionieri e Periti Commerciali (CNPR).

Se adotterai il Regime Forfettario, dovrai versare un’unica imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività se rispetti le tre condizioni:

Imposta sostitutiva 5%.

Se adotterai il Regime Ordinario Semplificato, invece, sarai soggetto al versamento Irpef secondo il seguente metodo a scaglioni:

  • 1° scaglione: per un reddito compreso tra 0€ e 28.000€ dovrai versare l’aliquota Irpef al 23%;
  • 2° scaglione: per un reddito compreso tra 28.001€ e 50.000€ dovrai versare l’aliquota Irpef al 35%;
  • 3° scaglione: per un reddito superiore a 50.000€ dovrai versare l’aliquota Irpef al 43%.

Oltre all’Irpef, dovrai versare addizionali comunali e regionali. Sarai inoltre soggetto al versamento dell’Iva trimestrale.

Se avrai piacere di affidare a noi l’apertura della tua Partita Iva e la gestione della contabilità della tua attività per l’anno in corso, potrai trovare il servizio adatto alle tue esigenze sul nostro shop.

Per ulteriori informazioni su come aprire Partita Iva per Periti Commerciali o se hai altri dubbi di natura fiscale, restiamo a tua disposizione: la nostra assistenza è qui per te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI