Vorrei aprire partita iva per la mia attività di sviluppo e manutenzione dei server di gioco. Che tipo di partita iva consigliate?

  • Domande e Risposte

Sto cercando di aprire una partita IVA. Al momento mi occupo di offrire i miei servizi al riguardo di un videogioco online chiamato xxx, offro servizio di sviluppo e manutenzione dei server di gioco. Credo che nel corso dell’anno avrò entrate pari o superiori a 30.000€. Quello che ho da chiedervi è che tipo di partita iva consigliate in questo caso, a che codice ATECO corrispondo, e in generale come poi gestire la mia partita IVA al meglio.

 

Dall’attività da lei svolta, le posso suggerire il seguente codice Ateco:

  • 62.01.00 -Produzione di software non connesso all’edizione

– progettazione della struttura e dei contenuti e/o la compilazione dei codici informatici necessari per la creazione e implementazione di: software di sistema (inclusi gli aggiornamenti), applicazione di software (inclusi gli aggiornamenti), database, pagine web
– personalizzazione di software, esempio modificando e configurando un’applicazione esistente in modo che essa sia funzionale all’ambiente del sistema informativo dei clienti

Per l’attività da lei svolta ed i ricavi che pensa di conseguire (maggiori di 20.000 euro all’anno)è richiesta l’iscrizione in Camera di Commercio nell’Albo artigiani.

In questo caso, sarà soggetto al versamento dei contributi secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito (quindi ricavi x coefficiente di redditività del 67%) compreso tra 0 e 16.243 euro: verserà contributi fissi di circa 3.980 euro;
  • per il reddito superiore ai 16.243 euro (tale soglia viene chiamata reddito minimale): oltre ai contributi fissi, verserà i contributi in percentuale per circa il 24%.

Essendo iscritti alla Gestione Artigiani Inps e applicando il Forfettario, potrà inoltre richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare, pratica che sarà da noi gestita. Per tutti gli approfondimenti: Regime forfettario riduzione contributi Artigiani e Commercianti.

Le indico inoltre che i contributi fissi ed il reddito minimale sono proporzionati ai mesi di attività.

Sarà inoltre soggetto al versamento dell’Inail come artigiano, di circa 150 euro all’anno.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto