Se apro P. Iva in forfettario da sarto, quali servizi offrite?

Domande e risposte flextax

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Sono interessato ad aprire una partita iva. Secondo le informazioni che ho già acquisito, dovrei rientrare nei parametri del regime forfettario.  L’attività che ho intenzione di intraprendere è lavoro di Sartoria, quindi come artigiano.

Quali sono i servizi che offrite per questo tipo di attività?

 

Come da lei indicato, per poter adottare il Regime forfettario, è necessario il possesso di tutti i requisiti richiesti: Limiti Regime forfettario.

Sulla base della descrizione che lei ci ha fornito, il codice Ateco adatto per l’attività di sartoria è il codice:

14.13.20 – Sartoria e confezione su misura di abbigliamento esterno- sartoria su misura
che include:

  • confezione su misura di abiti da sposa, da cerimonia, da sera.

Il coefficiente di redditività associato a tale codice Ateco è del 67%.

Il suddetto codice Ateco richiede l’iscrizione in Camera di Commercio (e conseguente versamento del diritto camerale annuale di 53 euro) e il versamento dei contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, secondo questo schema:

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • da 0 euro a 18.415 euro verserà contributi fissi pari a circa 4.427,04 euro
  • superato il reddito minimale di 18.415, oltre ai contributi fissi, verserà anche i contributi in percentuale al 24%, sull’eccedenza.

Se adotterà il Regime forfettario, in quanto iscritto alla Gestione artigiani e commercianti Inps, potrà beneficiare della riduzione del 35% dei contributi, applicabile sia ai contributi fissi sia ai contributi in percentuale. Per approfondimenti: Riduzione contributi artigiani e commercianti.

Le indichiamo che l’attività che desidera svolgere in Partita Iva richiede la presentazione della SCIA in base al dpr 160/2010, salvo diversa regolamentazione comunale e/o regionale di esenzione.

Se adotterà il Regime forfettario, oltre ai contributi, dovrà versare l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività, se rispetterà tutti i requisiti. Imposta sostitutiva al 5%.

Qualora avesse il piacere di affidare a noi l’apertura della sua partita Iva per l’attività di sartoria e la gestione della contabilità per l’anno in corso, il servizio adatto a lei è:

Acquistando il suddetto servizio, ci occuperemo dell’apertura della sua Partita Iva e della contabilità della sua attività fino al 31 dicembre, con incluse la compilazione degli F24 e la Dichiarazione dei redditi che percepirà nell’anno da presentare a giugno.

Potrà contattare il suo Referente in qualsiasi momento ne abbia bisogno, sia via ticket che telefonicamente, prenotando la sua chiamata nella fascia oraria di sua preferenza.

Potrà emettere le fatture cartacee ed elettroniche direttamente dalla sua area riservata, le quali si salveranno in automatico nella sezione dedicata.

In questo modo, potrà avere una panoramica dell’andamento della sua attività e il Referente a lei assegnato potrà visionarne i dettagli per compilare la Dichiarazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI