Tasse e contributi per animatori

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Tasse e contributi per animatori

Sei un animatore e vuoi conoscere le tasse e i contributi da versare in Partita Iva?
Allora il nostro articolo dedicato alle tasse e contributi per animatori fa al caso tuo!

Partiamo dal presupposto che il versamento delle “tasse” varia in base al regime fiscale che adotti:

L’imposta per animatori in Regime Forfettario

Nel Regime forfettario è previsto il versamento dei contributi e di un’unica imposta sostitutiva.

Tale imposta è così definita poiché si sostituisce a tutte le altre imposte che solitamente vengono versate negli altri Regimi fiscali.

L’imposta sostitutiva è l’unica “tassa” presente nel regime Forfettario e prevede che venga versata al 15%. Per i primi cinque anni di attività è prevista una riduzione al 5%, ma solo se vengono rispettati alcuni criteri.

Questi sono:

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • Non devi aver svolto attività di impresa nei tre anni antecedenti l’apertura della tua Partita Iva;
  • Non devi svolgere un’attività che sia una mera prosecuzione di una già svolta in precedenza, sia sotto forma di lavoro autonomo che come dipendente.
  • Se rilevi un’attività già avviata da un altro soggetto, questo deve aver rispettato il limite di 85.000 euro di ricavi da Partita Iva.

Il Codice Ateco e il coefficiente di redditività

Il Codice Ateco adottato dagli animatori in Partita Iva è:

  • 93.29.90 – Altre attività di intrattenimento e di divertimento n.c.a.

Per tale Codice Ateco è previsto un coefficiente di redditività del 67%. Questi dati acquisiscono maggiore valore nel Regime Forfettario, basti pensare che questa è la partenza per trovare la base imponibile sulla quale versare imposta e contributi da versare.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, facciamo un esempio pratico.

Supponiamo di aver percepito incassi totali per 25.000 euro. Il calcolo per ottenere la base imponibile è il seguente:

25.000 x 67% = 16.750 base imponibile;

Si ipotizzi di avere i requisiti per versare l’imposta al 5%;

16.750 x 5% = 837,50 euro di imposta a saldo dovuta.

Quindi, su un reddito lordo di 25.000 euro e in previsione del versamento dell’imposta sostitutiva al 5%, 837,50 euro è l’importo a saldo dovuto in riferimento all’imposta sostitutiva.

C’è da tenere in considerazione però, che il restante 33% escluso dal calcolo dell’imposta, è riconosciuto come “spesa forfettaria”. Data l’agevolazione prevista, non è possibile portare in detrazione nessuna spesa in fase di Dichiarazione dei redditi.

Il Regime Ordinario Semplificato per Animatori

Prevedi degli incassi superiori a 85.000 euro e non puoi aprire Partita Iva in regime Forfettario?
Hai verificato i requisiti richiesti del regime Forfettario e rientri in anche una sola causa di esclusione?

Qualunque sia il motivo, sei obbligato all’adozione del Regime Ordinario Semplificato.

Con questo regime fiscale sarai soggetto al versamento dell’Irpef con metodo a scaglioni:

  • 1° scaglione: reddito compreso tra 0 e 28.000 euro. Aliquota IRPEF pari al 23%;
  • 2° scaglione: redditi compresi tra 28.001 e 50.000 euro. Aliquota IRPEF pari al 35%;
  • 3° scaglione: oltre 50.000 euro. Aliquota IRPEF è del 43%;

Quindi per capire meglio, su un reddito di 45.000 euro:

  • fino a 28.000 euro è prevista un’aliquota al 23%;

45.000 – 28.000 = 17.000

17.000 euro vengono tassati al 35%.

Se adotterai il regime Ordinario Semplificato, oltre all’Irpef dovrai versare anche addizionali comunali e regionali.

In questo regime, sono previsti più adempimenti fiscali da tenere in considerazione. Ti consigliamo di leggere l’articolo sulla contabilità Ordinaria Semplificata.

Il versamento contributivo per animatori con Partita Iva

Sia che adotti il regime Forfettario o il Regime Ordinario Semplificato, il versamento contributivo previsto è lo stesso.
Prima di parlare del versamento contributivo per animatori con Partita Iva bisogna fare un piccolo passo indietro.

Infatti, devi sapere che l’attività di animatore è inquadrata come quella di un lavoratore dello spettacolo. Pertanto sei tenuto all’iscrizione all’EX ENPALS (Ente Nazionale Previdenza Lavoratori dello Spettacolo).

Nonostante l’Ex-Enpals sia una sezione interna dell’Inps, ha una disciplina propria ed è differente dalla Gestione Separata Inps.

Se hai bisogno di informazioni specifiche sulla tua situazione, invia un ticket gratuito alla nostra assistenza.

Ti basterà iscriverti gratuitamente sulla nostra piattaforma per accedere a molti contenuti gratuiti e servizi a tua disposizione.

Inoltre, se devi fatturare, puoi utilizzare il nostro gestionale!

FlexInvoice è compreso per gli utenti Plus e ha un costo di accesso annuale di 18€ per gli utenti freemium. Il servizio è rinnovabile a scadenza.

Accesso annuale Fatturazione Elettronica

Avrai 100 crediti, che corrispondono ad altrettante fatture elettroniche incluse, con l’acquisto del servizio. Al loro termine, potrai effettuare delle ricariche.

Hai ancora dei dubbi? Leggi cosa dicono di noi su Trustpilot in più di 1.000 recensioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI