Stop alle deroghe per le fatture elettroniche

regime forfettario

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Regime Forfettario e fatturazione elettronica

Fino al 31 dicembre 2023, i forfettari che hanno percepito ricavi inferiori a 25.000€ nel 2021 sono stati esentati dall’obbligo di emettere fatture in formato elettronico. Dal 1° gennaio 2024, però tutto è cambiato: siamo di fronte ad un vero e proprio stop alle deroghe per le fatture elettroniche. Ma facciamo un passo indietro.

Dal 1° Luglio 2022, infatti, è scattato l’obbligo di fatturazione elettronica anche per i regimi agevolati (come il forfettario) che, nell’anno precedente, hanno percepito ricavi superiori a 25.000 euro.

Contestualmente, sono stati esentati da tale obbligo fino al 31 dicembre 2023 tutti i contribuenti forfettari che hanno percepito 25.000€ di ricavi nel 2021, ma infine anche per questi contribuenti è stato varato lo stop alle deroghe per le fatture elettroniche.

L’ultima eccezione ancora presente riguarda i professionisti sanitari che emettono fatture nei confronti dei privati, per cui vige il divieto di emettere fatture in formato elettronico. Questi professionisti, però, dovranno trasmettereal Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle prestazioni verso i privati, così da predisporre deduzioni e detrazioni per le dichiarazioni dei redditi dei pazienti.

Puoi approfondire nel nostro articolo dedicato:
Fatturazione elettronica parzialmente esclusa per i professionisti sanitari nel 2024

Sanzioni per il ritardo di trasmissione delle fatture elettroniche

In caso di trasmissione tardiva al Sistema di Interscambio di una fattura, si può incorrere in sanzioni.
Più precisamente, se entro 12 giorni da quando ricevi il compenso per la tua prestazione non emetti fattura, incorrerai in sanzioni.

Secondo la risposta all’interpello numero 129/2020 dell’Agenzia delle Entrate, le sanzioni saranno:

    Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • di importo compreso tra il 5 e il 10 per cento;
  • pari ad un minimo di 250 e fino a 2.000 euro se la violazione non rileva ai fini della determinazione del reddito.

Nel caso ti rendessi conto di non aver rispettato il limite dei 12 giorni per l’invio delle tue fatture non devi preoccuparti. Puoi sempre rimediare attraverso il ravvedimento operoso.

Ogni situazione va però analizzata caso per caso: infatti non sempre procedere in autonomia con la regolarizzazione dei documenti risulta essere la strada più conveniente.

Quando si verificano più infrazioni, bisogna emettere tante regolarizzazioni quanti sono gli errori commessi, creando un effetto moltiplicativo: risulta quindi più conveniente attendere un avviso da parte dell’Agenzia delle Entrate, che prevede una sanzione unica cumulativa di importo pari a quella più grave, maggiorata da 1/4 al doppio dell’importo.

Questo appunto dipende da quante infrazioni sono state commesse: in questo caso è bene rivolgersi al proprio professionista per ricevere consiglio sul da farsi.

Consulenza gratuita con FlexTax

Se non sai ancora come emettere le tue fatture in formato elettronico o sei in ritardo con i tempi, iscriviti alla piattaforma FlexTax e comincia a ricevere assistenza fiscale gratuita.

Gli utenti Plus di FlexTax hanno compreso il gestionale per la fatturazione elettronica FlexInvoice, con cui potranno trasmettere le fatture in formato elettronico direttamente al Sistema di Interscambio.

Anche gli utenti Freemium possono utilizzare FlexInvoice, al costo di 18€ per l’accesso annuale.

Accesso annuale Fatturazione Elettronica

Avrai a disposizione 100 crediti che corrispondono ad altrettante fatture emesse e ricevute e, se terminerai i 100 crediti, potrai effettuare delle ricariche.

Se avrai dei dubbi sulla compilazione, non ti preoccupare: le video-guida con audio ti aiuteranno a compilare i tuoi documenti in modo corretto.

Prima di emettere le fatture all’Agenzia delle Entrate contattaci! Uno dei professionisti del nostro Team analizzerà insieme a te la fattura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *