Domande e Risposte

Spese nel Regime forfettario da Oss

Devo aprire la Partita Iva in Regime forfettario come Oss.

Come posso scaricare ciò che compro per la mia attività, per esempio la macchina? Quali Spese dovrò sostenere nel Regime forfettario da Oss?

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà controllare per prima cosa di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Limiti Regime Forfettario

Il Regime Forfettario non prevede la possibilità di portare in detrazione/deduzione nessuna reale voce di spesa sostenuta, in quanto viene semplicemente riconosciuta una spesa forfettaria in base al coefficiente di redditività associato al Codice Ateco adottato.

Per l’attività di OSS non esiste un Codice Ateco definito e per questo motivo potrà scegliere uno dei seguenti da noi proposti:

  • 96.09.09Altre attività di servizi per la persona nca:

– attività di astrologi e spiritisti
– servizi di ricerca genealogica
– servizi di lustrascarpe, addetti al parcheggio di automobili eccetera

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

– gestione di macchine a moneta per servizi alla persona (cabine per fototessera, bilance pesapersone, macchine per misurare la pressione del sangue, armadietti a chiave funzionanti a moneta)
– assistenza bagnanti (bagnini)
– servizi domestici svolti da lavoratori autonomi

  • 86.90.29Altre attività paramediche indipendenti nca:

– servizi di assistenza sanitaria non erogati da ospedali o da medici o dentisti: attività di infermieri, o altro personale paramedico nel campo dell’optometria, idroterapia, massaggi curativi, terapia occupazionale, logopedia, chiropodia, chiroterapia, ippoterapia, ostetriche eccetera
– attività del personale paramedico odontoiatrico come gli specialisti in terapia dentaria, gli igienisti

Il coefficiente di redditività associato al primo Codice Ateco, ovvero il 96.09.09, è del 67%, mentre quello associato al secondo Codice Ateco (86.90.29) è del 78%. Questo va applicato ai ricavi conseguiti per ottenere il reddito imponibile su cui calcolare imposta e contributi da versare.

Pertanto, adottando il primo Codice Ateco, le sarà riconosciuta una spesa forfettaria del 33% del suoi ricavi, mentre con il secondo la spesa sarà del 22% dei suoi ricavi.

Infine, nel momento in cui aprirà la sua partita Iva, dovrà presentare la Dichiarazione dei redditi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *