Socio di una società agricola, posso utilizzare il forfettario come perito agrario?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Sono socio al 33% di una società agricola semplice e vorrei adottare il regime forfettario per l’attività di libera professione di perito agrario, posso?

Nel caso in cui l’attività agricola viene esercitata entro i limiti dell’Art. 32 TUIR anche se il reddito viene determinato con criteri forfettari, per esplicito chiarimento fatto dall’Agenzia delle entrate nella sua circolare 10 E, di cui le riporto lo stralcio:

“L’esercizio di una attività esclusa dal regime forfetario, in quanto soggetta ad un regime speciale IVA ed espressiva, ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, di un reddito d’impresa o di lavoro autonomo, preclude l’accesso al regime per tutte le altre attività anche se non soggette ad un regime speciale. In proposito, si ritiene opportuno evidenziare che i produttori agricoli, che rispettano i limiti previsti all’articolo 32 del TUIR, sono titolari di reddito fondiario e, pertanto, non esercitando l’attività d’impresa, possono applicare il regime forfetario per le altre attività che intendono svolgere”

Viene ammessa la possibilità di applicazione del Regime forfettario per eventuali attività in aggiunta a quelle esercitata in agricoltura.

Se, invece, dovesse ritrovarsi nel caso in cui cui la sua attività agricola, per non rispetto dei limiti previsti dall’art 32, si trovi nella condizione di dichiarare un reddito di impresa (e non agricolo) lei non potrebbe applicare il Regime forfettario per la sua contemporanea attività professionale.

Approfondisci qui:
Limiti Regime forfettario
Regime forfettario Artigiani

Guida Facile al Regime Forfettario

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo