Domande e Risposte

Shopify e iscrizione Vies

Nel caso dei servizi, come ad esempio Shopify che mi fattura per il servizio di mantenimento del negozio online, oppure nel caso di Facebook Ads o Google Ads, non ho capito bene se, ricevendo servizi da queste aziende, sono obbligato a fare l’iscrizione al Vies e poi versare l’Iva tramite F24 con il reverse charge. Ho aperto una partita iva forfettaria per gestire un negozio online con shopify. So che, per l’acquisto di beni da paesi EU, non è necessaria l’iscrizione al Vies e che, semplicemente, ricevo le fatture con l’Iva.

 

É necessario fare iscrizione vies oppure posso semplicemente ricevere i servizi e pagare l’iva come succede con l’acquisto di beni?

Se si acquistano beni da soggetti con sede nell’UE fino a € 10.000 di acquisti non è obbligatoria l’iscrizione al Vies, superata questa soglia si dovrà invece iscrivere.

In merito all’acquisto di servizi (come, per esempio, Shopify) da paesi UE, gli stessi si ricevono sempre senza Iva (in reverse charge) anche se non si ha l’iscrizione al Vies, pertanto si deve procedere ad integrare l’Iva con l’aliquota vigente in Italia entro il 16 del mese successivo (attraverso F24 con codice tributo 6493). Non si è obbligati all’iscrizione al Vies ma si dovrà procedere all’integrazione dell’Iva per tutte quelle fatture ricevute che non la contengono (VAT = 0).

Se, oltre agli acquisti, lei presta servizi nei confronti di soggetti UE deve procedere all’iscrizione al Vies.

Approfondisci: Regime forfettario e operazioni intracomunitarie

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI