Regime forfettario startup

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Regime forfettario Startup

Negli ultimi anni è sempre più diffusa la nascita di aziende Startup.

Cos’è una startup?

Una startup è semplicemente un’impresa appena nata che ha come caratteristica fondamentale la scalabilità.

Con scalabilità s’intende la possibilità di soddisfare il bisogno di una moltitudine di persone attraverso lo svolgimento della propria attività e, quindi, espandersi rapidamente nel mercato.

Una Startup è un’organizzazione temporanea, alla ricerca di un modello di business definitivo, infatti essa non può avere durata superiore ai 5 anni.

Ora iniziamo a parlare di come una Startup possa aderire al Regime forfettario.

Regime forfettario Startup: condizioni d’accesso

Ovviamente anche le Startup, per poter aderire al Regime forfettario, devono rispettare alcuni precisi requisiti:

  • Rispettare il limite degli incassi generabili previsto per la tipologia di attività della startup (dai 30.000 ai 50.000 euro);
  • Rispettare il limite di 5.000 euro per il costo dei lavoratori dipendenti e/o collaboratori;
  • Rispettare il limite di 20.000 euro per il valore dei beni strumentali posseduti dell’attività.

Nel caso in cui tali condizioni siano rispettate la Startup potrà avvalersi del Regime forfettario.

Ricorda che esistono alcune cause di incompatibilità che impediscono l’accesso al forfettario anche nel caso in cui si rispettino le condizioni sopra elencate.

Consulta qui le cause di incompatibilità del Regime forfettario.

Regime forfettario Startup: caratteristiche

Le principali motivazioni per le quali è consigliabile aderire al Regime forfettario nel caso in cui si rispettino le condizioni d’accesso sono:

  1. Esonero dall’applicazione dell’Iva;
  2. Esonero dall’applicazione della Ritenuta d’acconto;
  3. Esonero dall’obbligo di registrazione di alcune scritture contabili come fatture e corrispettivi.
  4. Semplificazioni fiscali:
    • Tassazione agevolata: coloro che aderiscono al forfettario sono soggetti all’imposta sostitutiva, rappresentata da un’unica aliquota standard del 15%. L’imposta sostitutiva sostituisce le altre imposte solitamente pagate negli altri Regimi fiscali (IRPEF, IRAP, addizionali).

Nel caso delle Startup è prevista un ulteriore vantaggio: l’aliquota dell’imposta sostitutiva può essere ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività.

Approfondisci qui il tema: Regime forfettario e imposta al 5% 

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Ti può interessare anche:

Ti è stato utile questo articolo? Dillo in giro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

flexsupport_white

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Chiudi il menu
×

Carrello

flexsupport_white
flextools_white

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Gestione contabile

Consulente dedicato, adempimenti contabili e fiscali.

Apertura Partita Iva

Apertura Partita Iva, consulente dedicato, adempimenti fiscali e contabili.

Consulente Fiscale

Hai domande sul Regime Forfettario e Semplificato? I nostri consulenti rispondono

Calcolo Tasse

Per sapere in anticipo quante tasse dovrai pagare, usa il nostro simulatore per il Regime Forfettario.

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.