Regime forfettario rateazione 2019

Quest’anno la scadenza per la Dichiarazione dei redditi del 2018 è fissata al 1° Luglio 2019.

Come ogni anno potrai decidere se versare gli importi dovuti in un’unica soluzione o rateizzarli.

Ma cosa dovrai versare il 1° Luglio 2019?

I contribuenti forfettari dovranno versare:

  • Saldo imposta sostitutiva 2018 e acconto imposta sostitutiva 2019 (40% del totale imposta sostitutiva 2018);
  • Eventuali contributi in base alle regole previste dalla propria Cassa di Previdenza.

Questi importi possono essere pagati interamente il 1° Luglio senza essere soggetti né maggiorazioni né interessi oppure possono essere suddivisi in rate mensili.

Approfondisci qui: Tasse da pagare a Giugno, quali sono?

Commercialista online

Regime forfettario 2019: scadenze rate

Potrai pagare le somme dovute per il saldo e acconto delle imposte ed eventuali contributi INPS fino a 6 rate.

La rateazione può essere fatta sulle somme dovute a titolo di saldo e acconto delle imposte mentre i contributi potranno essere compresi nella rateazione solo se da versare all’INPS.

Potrai anche scegliere di pagare alcuni importi in un’unica soluzione, la rateazione non dovrà riguardare obbligatoriamente tutti gli importi.

Se decido di pagare a rate, quali sono le scadenze?

Per il 2019, le rate cadono nelle seguenti date:

  • 1° luglio
  • 16 luglio
  • 20 agosto
  • 16 settembre
  • 16 ottobre
  • 18 novembre

NB: L’ultima rata dovrà essere versata obbligatoriamente entro il 18 Novembre 2019.

Regime forfettario rateazione 2019: quanto pago?

Scegliendo la rateazione, oltre le cifre dovute si dovranno versare anche eventuali interessi e maggiorazioni.

L’applicazione della maggiorazione e l’entità dell’interesse da versare dipendono dalle date nelle quali verranno effettuati i versamenti.

L’Agenzia delle Entrate ha fornito la seguente tabella per delineare interessi e maggiorazioni del 2019:

regime forfettario rateazione 2019

Come potrai notare:

  • se sceglierai di versare la prima rata il 1° luglio 2019, per le rate successive dovrai versare solo gli interessi;
  • se, invece, sceglierai di versare la prima rata il 31 luglio, per le rate successive dovrai prima maggiorare del 0,40% l’importo dovuto e poi calcolare gli interessi secondo la tabella soprastante.

Ti ricordiamo che gli interessi da rateazione non devono essere cumulati all’imposta, ma devono essere versati separatamente.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni riguardanti il Regime forfettario o la Flat Tax 2020, puoi richiedere assistenza ai nostri esperti.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)

Loading...

Risposta alle domande più frequenti sul Regime forfettario:

Scadenze fiscali 2019 professionisti forfettario

Scadenze fiscali 2019 artigiani e commercianti nel forfettario

Bisogna pagare gli acconti IRPEF, quando si passa al forfettario?

Aliquote INPS 2019