regime forfettarioRegime Forfettario per Scultore

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

regime forfettario

Crei sculture e hai intenzione di aprire Partita Iva per svolgere tale attività in maniera abituale e continuativa?

Leggi questo articolo dedicato alla tua attività professionale, ti indicheremo tutte le specifiche che caratterizzano il Regime Forfettario.

Per poter adottare il Forfettario è necessario essere in possesso di tutti i requisiti e non ricadere in nessuna delle cause di esclusione previste dalla normativa.

Se vuoi saperne di più, potrai consultare il nostro articolo dedicato:

Limiti Forfettario

Come prima cosa, dovrai scegliere il codice Ateco che meglio descrive la tua attività. Per la tua professione di scultore, è il seguente:

  • 90.03.09Altre creazioni artistiche e letterarie

che include:
– attività di artisti individuali quali scultori, pittori, cartonisti, incisori, acquafortisti, aerografisti eccetera
– attività di scrittori individuali, che trattano qualsiasi argomento, inclusi gli scrittori di romanzi, di saggi eccetera
– stesura di manuali tecnici
– consulenza per l’allestimento di mostre di opere d’arte

Nel regime Forfettario, il reddito imponibile viene calcolato applicando il coefficiente di redditività associato al codice Ateco agli incassi percepiti nell’anno d’imposta, mentre la parte restante sarà considerata spesa forfettaria. In questo caso, il coefficiente è del 67%.

Guida Facile al Regime Forfettario

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Facciamo un esempio, per rendere più concreto il concetto.

Incassi nell’anno: 15.000 euro

Reddito imponibile 15.000 euro x 67% = 10.050 euro

Spesa forfettaria 15.000 euro x 33% = 4.950 euro

Sul tuo reddito imponibile (10.050 euro dell’esempio) saranno calcolati l’imposta e i contributi dovuti.

Infatti, il Forfettario prevede il versamento di un’unica imposta sostitutiva, che come suggerisce la parola, sostituisce le imposte previste dagli altri regimi fiscali.

L’imposta sostitutiva è del 15% del tuo reddito imponibile, ma tale aliquota può essere ridotta al 5% se vengono rispettati determinati requisiti.

Ti consigliamo la lettura del nostro articolo dedicato:
Imposta sostitutiva 5%

Il tuo inquadramento dipenderà da come svolgerai l’attività, ovvero:

  • se crei sculture tutte diverse tra loro e personalizzate in base alle richieste dei tuoi clienti, prevarrà l’aspetto artistico e pertanto sarai inquadrato come libero professionista. Verserai i contributi alla Gestione Separata Inps in percentuale del 26,07% sul tuo reddito.
  • Invece, se produrrai sculture in serie, uguali tra di loro, dovrai iscriverti in Camera di Commercio, sarai inquadrato come artigiano e verserai i contributi alla Gestione Artigiani Inps secondo il seguente schema:

-per il reddito compreso tra 0 euro e 18.415 euro, verserai contributi fissi di 4.427,04 euro;

superato il reddito minimale di 18.415 euro, oltre ai contributi fissi, li verserai anche in percentuale del 24% circa sull’eccedenza.

Se sarai inquadrato come artigiano, potrai richiedere la riduzione del 35% sui contributi, sia fissi sia in percentuale.

Inoltre, come artigiano dovrai iscriverti all’Inail, e versare annualmente il premio previsto.

Qualora volessi affidarci l’apertura e la gestione della contabilità per la tua Partita Iva, i servizi dedicati li trovi all’interno del nostro E-service. Se ti permangono ancora dei dubbi, non esitare a contattare la nostra assistenza.

Richiedi la tua consulenza fiscale gratuita, ed iscriviti gratuitamente a FlexTax!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo