Regime forfettario per nail artist

Regime forfettario nail artist

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Adottare il Regime forfettario per l’attività in Partita Iva di Nail Artist è molto vantaggioso, ma è necessario rispettare tutti i requisiti richiesti per non ricadere nelle cause di esclusione.

I requisiti da rispettare sono i seguenti:

  • i ricavi dell’anno precedente non devono superare gli 85.000 euro;
  • il reddito assimilato (da lavoro dipendente o pensione) dell’anno precedente non deve superare i 30.000 euro;
  • le spese per personale/collaboratori dell’anno precedente non devono superare i 20.000 euro;
  • è necessario avere la residenza in Italia, in un Paese dell’Unione Europea o in uno Stato aderente all’Accordo sullo Spazio economico europeo (Norvegia, Islanda, Liechtenstein); negli ultimi due casi la produzione del reddito deve essere svolta per almeno il 75% in Italia;
  • non devi far parte di società di persone, associazioni o imprese familiari;
  • non devi avere controllo diretto o indiretto di una srl e contemporaneamente svolgere un’attività economicamente riconducibile;
  • non devi fatturare per più del 50% al datore di lavoro attuale o avuto nei due anni precedenti all’apertura della partita Iva;
  • non devi avviare una vendita di terreni edificabili, fabbricati o mezzi di trasporto;
  • non puoi applicare un Regime Speciale Iva (es. produzione agricola, pesca…).
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

Il Codice Ateco corretto per svolgere l’attività di Nail Artist o Onicotecnica è il seguente:

  • 96.02.03Servizi di manicure e pedicure

Per la suddetta attività è previsto il possesso della qualifica professionale di estetista e il parere favorevole sulla idoneità igienico/sanitaria del locale e delle attrezzature da parte dell’Azienda Sanitaria Locale competente per territorio.

Al suddetto codice Ateco è associato un coefficiente di redditività pari al 67%: questo va applicato ai ricavi conseguiti per ottenere il reddito imponibile su cui calcolare imposta e contributi da versare.

Dovrai iscriverti in Camera di Commercio, alla quale versare il Diritto Camerale annuale che oscilla tra i 50€ e i 100€ a seconda della Camera di Commercio, presentare la SCIA al Comune (segnalazione certificata di inizio attività) e versare i contributi alla Gestione Artigiani Inps, secondo il seguente schema:

  • per un reddito compreso tra 0€ e 18.415€: verserai contributi fissi di circa 4.427,04€;
  • superato il reddito minimale di 18.415€: oltre ai contributi fissi, li verserai anche in percentuale al 24% circa sull’eccedenza.

Se adotterai il forfettario potrai richiedere la riduzione del 35% su tutti i contributi:

Riduzione contributi 35%.

Sempre se adotterai il forfettario, oltre ai contributi, dovrai versare l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività se rispetterai i tre requisiti richiesti:

Imposta sostitutiva 5%.

Visto quanto sopra, qualora desiderassi affidare a noi l’apertura della tua Partita Iva e la gestione della contabilità per l’anno in corso, il servizio adatto alle tue esigenze è il seguente:

Apertura e contabilità artigiani e commercianti forfettario

Acquistando il suddetto servizio il nostro Team di esperti si occuperà dell’apertura della tua Partita Iva e della gestione della contabilità della tua attività fino al 31 dicembre dell’anno corrente, con incluse la compilazione degli F24 e la Dichiarazione dei redditi che percepirà quest’anno da presentare a giugno dell’anno successivo.

Ti avvertiremo delle scadenze fiscali da rispettare e potrai contattare il nostro Team in qualsiasi momento ne abbia bisogno, sia via ticket che telefonicamente. Ti basterà prenotare la chiamata nella fascia oraria di tua preferenza.

Potrai emettere le fatture cartacee ed elettroniche direttamente dalla tua area riservata, le quali si salveranno in automatico nella sezione dedicata.

In questo modo, potrai avere una panoramica dell’andamento della tua attività e il Professionista potrà visionarne i dettagli per compilare la Dichiarazione.

Potrai gestire la presentazione della Scia in autonomia o potrai delegare il consulente del nostro team, acquistando il seguente servizio in aggiunta:

Scia – Segnalazione certificata di inizio attività

Per qualsiasi dubbio la nostra Assistenza è a tua disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *