Regime forfettario quando avviene la fuoriuscita

Se ti avvali del Regime forfettario nello svolgimento della tua attività professionale, dovrai fare particolare attenzione alla fuoriuscita dal Regime forfettario.

Per usufruire del Regime forfettario, dovrai rispettare importanti requisiti, altrimenti potresti incorrere nella fuoriuscita dal Regime forfettario.

Se rientri nel Regime forfettario, hai a disposizione differenti semplificazioni per la gestione della tua attività imprenditoriale, ma come abbiamo già accennato, per poterti avvalere di queste importanti semplificazioni, dovrai rispettare tutti i requisiti previsti dalla Normativa sul Regime forfettario.

Commercialista online

Regime forfettario fuoriuscita: come evitarla

Per evitare la fuoriuscita dal Regime forfettario, dovrai rispettare un unico limite di ricavi previsto dalla Legge sul Regime forfettario. Ovvero, non devi aver conseguito, nell’anno precedente a quello in cui vorresti adottare il Regime forfettario, ricavi superiori ai 65.000 euro durante lo svolgimento della tua attività professionale.

Inoltre, dopo aver verificato il rispetto di tale limite di ricavi, dovrai anche controllare di non rientrare in nessuna delle cause di esclusione che sono previste dalle regole sul Regime forfettario.

Rientrare in una di queste cause di esclusione non ti permetterà di usufruire dei vantaggi del Regime forfettario anche se rispetti il limite di 65.000 euro di ricavi.

Una volta che avrai verificato di rispettare il limite di ricavi e controllato di non rientrare in nessuna causa di esclusione, potrai tranquillamente rientrare nel Regime forfettario.

Il problema è: cosa succede se in un determinato anno rientri nel forfettario (rispettandone quindi tutti i limiti) e nell’anno successivo non li rispetti più?

Nel prossimo paragrafo andremo ad analizzare cosa succede se si verifica quanto appena detto.

Regime forfettario fuoriuscita: esempio concreto di quando avviene

All’interno di questo paragrafo andremo a fare un esempio concreto riguardante il caso della fuoriuscita dal Regime forfettario.

Esempio:

Ipotizziamo che tu svolga un’attività professionale con Partita Iva:

Anno 2019 – Hai rispettato nel 2018 il limite di ricavi di 65.000 euro e non rientri in nessuna causa di esclusione prevista, nel 2019 potrai applicare senza problemi il Regime forfettario.

NB: nel 2019 potrai rientrare tranquillamente nel Regime forfettario anche nel caso in cui tu abbia appena aperto Partita Iva e quindi il 2019 risulta essere il tuo primo anno di attività, in quanto non hai a disposizione alcun dato storico per poter verificare il rispetto del limite di ricavi.

Fine anno 2019 – Ti accorgi di aver superato il limite di incassi previsto per rientrare nel Regime forfettario (65.000 euro), che succede? Al reddito che hai generato nel 2019, anche se superiore alla soglia massima prevista per aderire al Regime forfettario, dovrai applicare comunque l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% (disciplina del Regime forfettario).

La violazione del limite di ricavi nel 2019 comporta l’esclusione dal Regime forfettario per l’anno successivo.

Anno 2020Non potrai applicare il Regime forfettario, in quanto nel 2019 hai superato il limite di ricavi previsto per usufruire di tale Regime.

Anche se durante il 2020 torni a rispettare tutte le condizioni previste per poter rientrare nel Regime forfettario, nel 2020 sarai comunque impossibilitato ad accedere a tale Regime fiscale, in quanto si prendono come riferimento i ricavi generati nell’anno precedente.

Anno 2021 – Se nel 2020 hai rispettato il limite di ricavi stabilito dalla Normativa sul Regime forfettario, nel 2021 potrai nuovamente avere accesso a tale Regime.

In conclusione, nel caso in cui, in un determinato anno, superi il limite di ricavi di 65.000 euro o rientri in una causa di esclusione appositamente prevista dalla disciplina sul Regime forfettario, l’anno successivo ne verrai automaticamente escluso.

Potrai nuovamente aderirvi dopo un anno di “pausa” se tornerai a rispettarne tutti i requisiti.

Commercialista online

Regime forfettario fuoriuscita: perdita delle agevolazioni

Per quanto riguarda la fuoriuscita dal Regime forfettario bisogna fare particolare attenzione nel caso in cui si possiedano delle agevolazioni come ad esempio l’imposta sostitutiva al 5% o la riduzione dei contributi al 35%.

Nel caso in cui tu possieda queste agevolazioni e fuoriesca dal Regime forfettario con le modalità analizzate in precedenza, perderai il diritto ad usufruire di queste agevolazioni.

Infatti, se in un anno successivo a quello in cui sei fuoriuscito dal Regime forfettario, rispetti di nuovo tutti i limiti del Regime forfettario e decidi di rientrare, non potrai usufruire nuovamente dell’aliquota agevolata al 5% o della riduzione dei contributi al 35%, in quanto fuoriuscendo dal Regime forfettario, ne hai perso il diritto.

Se desideri avere ulteriori informazioni sui servizi di Flex Tax, ti basterà compilare il seguente modulo, indicando la fascia oraria in cui preferisci essere contattato e ti chiamiamo noi.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 voti, media: 3,67 su 5)
Loading...

Principali risposte a domande frequenti sul Regime forfettario:

Guida Regime forfettario

Il Regime forfettario

Partita Iva forfettario

Commercialista online Regime forfettario

Costo commercialista libero professionista

Regime forfettario indicazione in fattura