Regime forfettario fatturato massimo

  • Regime Forfettario
Indice

Regime forfettario fatturato massimo

Per poter aderire al Regime forfettario, devi rispettare alcune fondamentali caratteristiche.

Una delle più importanti, è il rispetto del fatturato massimo generabile.

Ma da cosa dipende il fatturato massimo che puoi generare?

Inoltre, nel caso di primo anno di svolgimento di un’attività, come fai a prevedere quanto fatturerai?

Nei prossimi paragrafi risponderemo a queste due importanti domande.

Regime forfettario fatturato massimo: da cosa dipende

Il fatturato massimo che puoi generare durante la tua attività a Regime forfettario dipende dalla tipologia dell’attività che svolgi.

Infatti, per ogni specifico Codice ATECO (Codice che classifica in modo dettagliato la tua attività, puoi scoprire qual è dal sito dell’Istat), è previsto un differente limite degli incassi che puoi generare per poter aderire al Regime forfettario.

Consulta in questo articolo Regime forfettario 2019 qual è il fatturato massimo generabile dalla tua tipologia di attività.

Regime forfettario fatturato massimo: primo anno

Molte persone, al momento dell’apertura di Partita Iva, si ritrovano a porsi la seguente domanda:

Come faccio a prevedere l’incasso che genererò durante il mio primo anno di attività?

Infatti se, dal secondo anno in poi, posso stimare il fatturato che genererò attraverso quello conseguito l’anno precedente, il primo anno questo risulta impossibile.

Come fare?

Il primo anno che apri Partita Iva e inizi a svolgere la tua attività, puoi aderire al Regime forfettario, anche se incasserai per un importo maggiore di quello previsto dai requisiti d’accesso.

Ti conviene comunque prestare attenzione al superamento del limite, in quanto se lo superi l’anno successivo non potrai più aderire al forfettario.

Cerchiamo di chiarire meglio questo aspetto attraverso un esempio completo

Esempio concreto

Sergio vuole intraprendere la propria attività in modo autonomo con Partita Iva.

Sergio verifica i requisiti d’accesso per aderire al forfettario e giunge alla conclusione di rispettarli tutti, ma ha qualche dubbio che l’ammontare di fatturato che andrà a generare sia superiore a quello previsto dal limite per il suo Codice ATECO (per esempio 30.000 euro).

Sergio, per la sua attività, ha il vincolo di rispettare il limite di 30.000 euro di incassi annuali ma, non avendo mai svolto prima tale attività in modo autonomo, non ha i dati per stimare se rispetterà o meno questo limite.

In questo caso Sergio, per il suo primo anno di attività, può aderire al Regime forfettario anche nel caso incassi 40.000 euro invece che 30.000 (applicherà le percentuali di imposta sostitutiva e contributi Inps sul fatturato che ha complessivamente generato, anche se oltre al limite previsto).

Il secondo anno di attività, però, Sergio non potrà più avvalersi del Regime forfettario, in quanto il fatturato che andrà a generare nell’anno, stimato in base a quello dell’anno precedente, è superiore al limite imposto.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

[ratings]

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto