Quando mi conviene aprire Partita Iva come architetto?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Ho chiesto all’Ordine degli Architetti quando mi convenisse aprire la Partita Iva (se prima dell’iscrizione o una volta accettata la richiesta. Mi hanno risposto posso aprirla quando voglio e se lo faccio dopo l’iscrizione potrò classificarmi nel codice Ateco degli studi di architettura.

Cosa mi conviene fare?

Se non ha urgenza di fatturare le conviene chiedere prima l’iscrizione all’Ordine e successivamente aprire la Partita Iva.

Dalla risposta le stanno indicando che solo dopo l’iscrizione all’Ordine potrà usare il codice Ateco degli studi di architettura, quindi aprire prima significherebbe aprire con un codice Ateco diverso da quello previsto per gli architetti e questo comporterebbe il versamento dei contributi sulle fatture emesse alla Gestione Separata Inps, invece che all’Inarcassa. Avrebbe quindi un versamento contributivo a una cassa previdenziale che terrebbe solo provvisoriamente, dovrebbe variare successivamente il codice Ateco all’Agenzia delle Entrate, se non ha urgenza di fatturare, le conviene prima fare l’iscrizione all’Ordine e poi aprire la Partita Iva potendo così inserire già subito il codice Ateco per gli studi di architettura.

Guida Facile al Regime Forfettario

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *