Giugno mese di pagamento delle tasse

All’interno di questo articolo andremo ad analizzare quali tasse si pagano a giugno.

Le tasse che dovranno essere pagate nel mese di giugno da cittadini, Partite Iva ed imprese risultano essere davvero numerose.

Commercialista online

Tasse di Giugno: IMU

L’IMU (Imposta Municipale Unica) è la tassa più conosciuta in assoluto, tale tassa ha sostituito la vecchia Ici.

Questa tassa va a colpire i beni immobili, non solamente quelli destinati ad uso domestico ma anche quelli destinati ad uso commerciale, i terreni, gli edifici religiosi non utilizzati prevalentemente per il culto e gli immobili intestati ad enti no-profit ed associazioni.

L’IMU va versata al comune di residenza e nel mese di giugno (più precisamente entro il 18 giugno) va versata la prima rata, in cui bisogna versare il 50% del dovuto.

Come molti sapranno, l’IMU non dovrà essere pagata sulla prima casa e sulle relative pertinenze.

Tasse di giugno: la TASI

La TASI (tassa comunale sui servizi indivisibili) va versata per coprire tutti quei costi che il comune sostiene per poter offrire servizi alla propria comunità.

Questa tassa comunale deve essere pagata dagli stessi soggetti che sono obbligati a pagare l’IMU ed anche per quanto riguarda la TASI la prima rata va versata entro il 18 giugno, in cui si deve pagare il 50% del dovuto.

Tasse di giugno: IRAP

L’IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) deve essere versata in due rate (la prima a giugno).

L’imposta regionale sulle attività produttive è un’imposta proporzionale che deve essere pagata alla Regione di appartenenza da tutti quei soggetti che esercitano un’attività produttiva.

A giugno (con precisione il 30 giugno) deve essere pagata la prima rata dell’IRAP, in tale rata si deve versare il saldo relativo all’anno precedente e il primo acconto relativo all’anno in corso.

Tasse di giugno: IRPEF e IRES

Il 30 giugno scade anche il termine per il pagamento dell’IRPEF e dell’IRES, che fanno parte di quali tasse si pagano a giugno.

L’IRPEF è un’imposta personale e progressiva sui redditi, che viene calcolata in base al reddito percepito sia dal lavoratore (dipendente o autonomo) che dal pensionato. L’IRPEF si applica con il criterio di progressività, più alto è il reddito, maggiore sarà la percentuale dovuta a titolo di imposta.

Tasse di giugno: IMPOSTA SOSTITUTIVA

Se rientri nel Regime forfettario, il 30 giugno dovrai versare l’imposta sostitutiva (la quale va a sostituire le imposte sul reddito normalmente pagate negli altri Regimi fiscali).

Il 30 giugno dovrai versare il saldo inerente all’anno precedente e l’acconto (40%), relativo all’anno corrente.

Questa somma può essere suddivisa fino ad un massimo di sei rate da pagare comunque entro e non oltre il 16 novembre.

Commercialista online

Tasse di giugno: IVA

Per quanto riguarda l’Iva ci possono essere due situazioni in cui sarai tenuto a versare un determinato importo nel mese di giugno a seconda che tu abbia l’obbligo di versare l’Iva mensilmente o trimestralmente:

  • Nel caso in cui sia tenuto a versare l’Iva mensilmente dovrai versare entro il 16 giugno la liquidazione dell’Iva relativa al mese di maggio;
  • Nel caso in cui tu sia tenuto a versare l’Iva trimestralmente, potrai posticipare fino al 30 giugno di un determinato anno il pagamento della liquidazione dell’Iva (riguardante il trimestre ottobre-dicembre dell’anno precedente) che normalmente dovresti versare entro il 16 marzo.

NB: se deciderai di posticipare il versamento della liquidazione dell’Iva ti sarà applicata una maggiorazione del 0,40% sull’ammontare che sarai tenuto a versare.

Ti ricordiamo che se rientri nel Regime forfettario non dovrai effettuare alcun versamento dell’Iva e non fa parte di tasse che si pagano a giugno.

Tasse di giugno: Contributi

Nel caso in cui tu sia iscritto alla Gestione Separata dell’Inps o alla Gestione artigiani e commercianti, nel mese di giugno, più precisamente entro il 30, dovrai versare il saldo dell’anno precedente e il 50% dell’acconto relativo all’anno corrente dei contributi dovuti per la quota di reddito che eccede il minimale.

Anche in questo caso (come per l’imposta sostitutiva) potrai versare tale somma in sei rate differenti, pagando l’ultima rata entro il 16 novembre.

Se hai bisogno di informazioni fiscali riguardanti il Regime forfettario o su quali tasse si pagano a giugno potrai chiedere assistenza ai nostri esperti, a tua completa disposizione.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Risposta alle domande più frequenti sul Regime forfettario

Guida Regime forfettario

Regime forfettario tassazione

Partita Iva forfettario