Quali sono i vantaggi del regime Forfettario

regime forfettario

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Regime Forfettario: quali sono i suoi vantaggi

Il regime Forfettario garantisce a chi lo adotta per la propria Partita Iva diversi vantaggi fiscali e contabili, ma per poterlo adottare è necessario rispettare specifici requisiti d’accesso.

Quali sono questi vantaggi? Andiamo subito ad elencarteli.

  • Sarai soggetto all’imposta sostitutiva del 15% del tuo reddito imponibile, la quale sostituisce tutte le altre imposte presenti nel regime ordinario (Irpef, addizionali ecc.);
  • Nelle fatture che emetterai, non dovrai applicare né la ritenuta d’acconto né l’Iva, ma dovrai assolvere l’imposta di bollo, ovvero applicare una marca da bollo di 2 euro per tutte le fatture di importo superiore ai 77,47 euro;

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • Sei esonerato dal registrare le fatture e i corrispettivi.

Questi descritti sono tutti i vantaggi dei quali puoi godere applicando il Forfettario, ma non è sempre detto che questo sia il regime fiscale più conveniente per te.

Regime Forfettario: quando è conveniente?

Non è possibile in questo contesto fornirti una risposta precisa su quando il Regime Forfettario sia conveniente o meno, in quanto ciò dipendente da molteplici fattori, ma cercheremo di fornirti delle indicazioni per poter effettuare in autonomia tale valutazione.

La differenza sostanziale che si ha tra il regime Forfettario e ordinario semplificato è l’imposta dovuta allo Stato e il modo in cui si calcola il reddito imponibile.

Infatti, mentre nel Regime ordinario si pagano IRPEF, addizionali, ecc. e il reddito imponibile si calcola deducendo i costi dai ricavi ottenuti, mentre nel Regime forfettario si paga solo l’imposta sostitutiva e il reddito imponibile viene calcolato applicando il coefficiente di redditività previsto per la propria attività ai ricavi conseguiti.

In particolare, per valutare la convenienza del Regime forfettario per la tua situazione devi verificare che il vantaggio derivante dall’applicazione del 15% o del 5% dell’imposta sostitutiva al posto che Irpef, addizionali, ecc. non venga vanificato:

  • dal minore importo delle spese forfettarie riconosciute per la tua attività rispetto a quelle effettivamente sostenute per lo svolgimento della stessa;
  • dalla perdita della possibilità di dedurre/detrarre altre tipologie di spese dal reddito imponibile (per esempio quelle per carichi familiari). Infatti dal reddito imponibile (determinato con l’applicazione del coefficiente di redditività ai ricavi) possono essere dedotti unicamente i contributi obbligatori pagati l’anno precedente e si perderà quindi la possibilità di dedurre/detrarre le altre tipologie di spese (carichi familiari, spese mediche, spese ristrutturazione, ecc.). Tali spese potranno essere dedotte/detratte da eventuali altri redditi soggetti ad Irpef.

Approfondisci qui:

Regime Forfettario Intrastat

Regime Forfettario operazioni Extra UE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI