Quale inquadramento fiscale scegliere per l’attività di Youtuber?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Quale inquadramento fiscale e quale Codice Ateco devo scegliere per la mia attività di Youtuber? Rientrerei nella Gestione Separata o dovrei effettuare l’iscrizione alla Camera di Commercio

Risponderemo per punti alle sue domande.

Quale inquadramento fiscale e quale Codice Ateco devo scegliere per la mia attività di Youtuber?

Per l’attività di Youtuber e la monetizzazione dei video, il Codice Ateco che dovrà utilizzare è il seguente:

  • 73.11.02 – Conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari

– conduzione di campagne pubblicitarie: collocazione di pubblicità in giornali, periodici, radio, televisioni, internet ed altri mezzi di comunicazione
– conduzione di campagne di marketing ed altri servizi pubblicitari mirati ad attirare e ad assicurare la fedeltà dei clienti
– promozione dei prodotti
– realizzazione di pubblicità aerea
– distribuzione o consegna di materiale pubblicitario o di campioni
– consulenza sulla disposizione dei prodotti all’interno del punto vendita
– realizzazione di pubblicità postale

Di conseguenza, rientrerei nella Gestione Separata o dovrei effettuare l’iscrizione alla Camera di Commercio?

Guida Facile al Regime Forfettario

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Tale Codice Ateco richiede l’obbligatoria iscrizione in Camera di Commercio con conseguente versamento dei contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito compreso tra 0 e 18.415 euro: verserà contributi fissi di 4.515,43 euro;
  • per il reddito superiore ai 18.415 euro: oltre ai contributi fissi, li verserà per il 24,48%.

Essendo iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps e applicando il Forfettario, potrà inoltre richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare.

Per tutti gli approfondimenti:
Regime forfettario riduzione contributi Artigiani e Commercianti.

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà controllare per prima cosa di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Limiti Regime forfettario

Dovrà inoltre versare l’imposta sostitutiva del 15%, con la possibilità di applicare la riduzione al 5% per i primi 5 anni di attività se ne rispetta le condizioni:

Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo