Qual è il codice ateco per agente di commercio nel settore automobilistico?

  • Domande e Risposte

Sto per aprire P. Iva in regime forfettario come agente di commercio nel settore automobilistico; sono un consulente/venditore monomandatario presso una concessionaria. Posso utilizzare il codice ATECO 45.11.02 con regolare iscrizione in Camera di commercio ed Enasarco? Oppure devo rifarmi al codice 46.19.01? Ovviamente nel primo caso il coefficiente di redditività è del 40%, nel secondo del 62%; c’è chi propone addirittura l’iscrizione con codici di redditività al 78%!

 

Il Codice Ateco da utilizzare per effettuare l’intermediario nella vendita di auto non è ben definito e ci sono diversi pareri in merito.

Tutti i Codici Ateco per le attività di intermediari (procacciatori ed agenti) prevedono un coefficiente di redditività del 62%.

Il Codice Ateco 45.11.02, invece, prevede quello del 40% come le attività commerciali (dove si compra e rivende). Per questo motivo, a nostro parere, tale Codice Ateco è utilizzabile dalle concessionarie che sono appunto intermediari ma comprano e rivendono.

Nel suo caso, invece, lei guadagna una commissione sulle vendite delle auto e non affronta il costo dell’acquisto dell’autovettura per poi rivenderla.

Per questo motivo, il Codice Ateco più coerente per la sua attività sarebbe uno dei seguenti:

  • 46.19.01 – Agenti e rappresentanti di vari prodotti senza prevalenza di alcuno
  • 46.19.02 – Procacciatori d’affari di vari prodotti senza prevalenza di alcuno

Essi infatti hanno un coefficiente del 62%, proprio come tutte le altre attività degli intermediari.

I requisiti richiesti per aprire tale tipologia di attività e quindi quale documentazione dovrà essere presentata con la pratica di apertura in Camera di Commercio, dipendono dalla sua Provincia di residenza.

Pertanto, per avere maggiori informazioni e poter valutare il rispetto di tutti i requisiti per aprire, le consigliamo di rivolgersi alla stessa. In tale occasione potrà anche richiedere maggiori dettagli sulla correttezza del Codice Ateco.

Se si configurerà come agente, i contributi andranno versati anche all’Enasarco, se ha solo il mandato di un concessionario sarà monomandatario altrimenti, se ha diversi mandati, plurimandatario.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto