Proroga versamenti 30 settembre: il piano di rateazione

  • Regime Forfettario
Indice

Proroga versamenti 30 settembre: il piano di rateazione

È uscita la Risoluzione N. 71 dell’Agenzia delle Entrate del 1° Agosto 2019, dove vengono chiarite le possibili modalità di rateazione per quanto riguarda i versamenti prorogati al 30 settembre 2019.

Ricordiamo che la proroga dei versamenti della Dichiarazione dei redditi al 30 settembre 2019 coinvolge non solo i soggetti che applicano gli ISA (Indici sintetici di affidabilità fiscale), ma anche i soggetti ad essi collegati, quali i contribuenti in Regime dei minimi e in Regime forfettario.

Vediamo allora quali sono le nuove possibilità e modalità di rateazione per chi si avvale della proroga, ma anche per chi intende effettuare i versamenti seguendo comunque le ordinarie scadenze.

Il piano di rateazione per chi vuole usufruire della proroga

L’Agenzia delle Entrate ha fornito la seguente tabella per quanto riguarda la possibilità di rateazione:

N. rataScadenzaInteressi %Scadenza (*)Interessi di rateazione %
130 settembre030 ottobre0
216 ottobre0,1818 novembre0,18
318 novembre0,51

(*) Maggiorando l’importo da rateizzare dello 0,40%

È quindi possibile pagare in unica soluzione:

  • Entro il 30 settembre 2019;
  • Oppure entro il 30 ottobre 2019, con la maggiorazione dello 0,40%.

Oppure, è possibile rateizzare gli importi e versarli alle seguenti scadenze:

  • 30 settembre 2019: prima rata, senza interessi;
  • 16 ottobre 2019: seconda rata, con interessi;
  • 18 novembre: terza rata, con interessi.

Mentre con la maggiorazione dello 0,40% di quanto dovuto è possibile versare gli importi alle seguenti scadenze:

  • 30 ottobre 2019: prima rata, senza interessi;
  • 18 novembre 2019: seconda rata, con interessi.

Il piano di rateazione per chi sceglie di non usufruire della proroga

È comunque possibile scegliere di non usufruire della proroga, ma bensì di effettuare i versamenti seguendo le ordinarie scadenze.

Per approfondire le ordinarie scadenze: Regime forfettario rateazione 2019.

Come chiarisce l’Agenzia delle Entrate, per chi sceglie di avvalersi degli ordinari piani di rateazione, è possibile versare:

  • Le prime quattro rate prima del 30 settembre, senza interessi;
  • O, per chi ha scelto di pagare la prima rata non il 1° Luglio ma il 31 Luglio, le prime tre rate prima del 30 settembre, senza maggiorazione e senza interessi.

In ogni caso, specifica l’Agenzia delle Entrate, è necessario indicare il numero di rata versata nell’F24.

Infine, è anche possibile, prima del 30 settembre, versare gli importi con scadenze a libera scelta.

In questo ultimo caso con l’obbligo di versare la differenza dovuta a saldo entro il 30 settembre, senza interessi.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni riguardanti il Regime forfettario o la Flat Tax, puoi richiedere assistenza ai nostri esperti.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

[ratings]

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto