Chi ha Partita Iva può fare prestazioni occasionali

Partita Iva e prestazioni occasionali

I titolari di Partita Iva spesso si trovano nella situazione di dover compiere prestazioni occasionali con la propria Partita Iva, innanzitutto bisogna precisare che è possibile svolgere prestazioni occasionali anche se si è in possesso di Partita Iva, ma bisogna fare opportune precisazioni.

Per poter comprendere se un soggetto in possesso di una propria Partita Iva possa svolgere delle prestazioni occasionali con Partita Iva è necessario innanzitutto verificare se questa prestazione occasionale rientra nello stesso ambito professionale di quella esercitata con Partita Iva oppure no.

All’interno dei prossimi paragrafi andremo a distinguere tra prestazioni occasionali che hanno a che fare con l’attività svolta con Partita Iva ed attività che non hanno nulla a che fare con l’attività svolta con Partita Iva.

Partita Iva in ambito professionale diverso da quello delle prestazioni occasionali

Nel caso in cui non vi sia alcuna correlazione tra l’ambito di attività professionale con Partita Iva e l’ambito della prestazione occasionale, sarà possibile effettuare la prestazione occasionale come un’attività di lavoro autonomo occasionale a tutti gli effetti (tenendo conto quindi di tutti gli adempimenti legati a tali tipologie di attività).

Quindi, in questi casi, il professionista con Partita Iva potrà effettuare una prestazione occasionale emettendo l’apposita ricevuta per prestazioni di lavoro autonomo occasionali.

NB: ovviamente queste prestazioni dovranno essere “occasionali”, quindi non ripetitive nel tempo.


Per quanto riguarda queste prestazioni occasionali con Partita Iva in un ambito diverso da quello dell’attività professionale “abituale”, dovrai fare particolare attenzione nel caso in cui rientri nel Regime forfettario.

Partita Iva in Regime forfettario e prestazioni occasionali

Se rientri nel Regime forfettario con la tua attività professionale, potrai svolgere prestazioni occasionali in un ambito diverso da quello con Partita Iva forfettaria, ma in questo caso, tali prestazioni occasionali, saranno tassate diversamente rispetto a quelle svolte con Partita Iva forfettaria.

Essendo considerate due attività separate, i ricavi proveniente dall’attività “abituale” saranno assoggettati alla disciplina del Regime forfettario, quindi soggetti ad imposta sostitutiva, invece i redditi derivanti dalle diverse prestazioni occasionali (non rientrando nel Regime forfettario per tali tipologie di attività) saranno soggetti ad Irpef.

Se rientri nel Regime forfettario e svolgi attività “occasionali” in un ambito di attività differente da quello in cui possiedi Partita Iva forfettaria, dovrai quindi assoggettare ad Irpef i redditi derivanti da tali prestazioni occasionali.

Il nostro servizio di contabilità prevede un servizio aggiuntivo, che dovrai acquistare entro marzo 2020, pensato appositamente per i soggetti che possiedono altri redditi che non derivano dalla Partita Iva forfettaria. Con l’acquisto di questo servizio aggiuntivo, ci occuperemo noi della dichiarazione di questi redditi derivanti da attività estranee alla tua Partita Iva in Regime forfettario.

NB: su questi redditi che vengono assoggettati al pagamento dell’Irpef avrai il diritto alle detrazioni che non sono riconosciute invece se rientri nel Regime forfettario (spese per familiari a carico, per spese mediche, mutuo).

Partita Iva in un ambito professionale coerente con quello delle prestazioni occasionali

Nel caso in cui, invece, l’attività oggetto di prestazione occasionale sia un’attività svolta in un ambito coerente con l’attività professionale (anche se in Regime forfettario), non è propriamente corretto parlare di prestazioni “occasionali”, in quanto queste prestazioni rientrano a tutti gli effetti nella stessa Partita Iva e nello stesso codice di attività previsto per svolgere l’attività professionale “abituale”.

Ciò non comporterà alcuna differenza in ambito fiscale, in quanto, le prestazioni occasionali, rientrando all’interno della Partita Iva forfettaria, saranno assoggettate a tutti gli effetti ad imposta sostitutiva e alle regole riguardanti il Regime forfettario, proprio come l’attività abitualmente svolta dal professionista.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Anna di FlexTax

Anna di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva