Domande e Risposte

Posso passare da regime ordinario a regime forfettario se non supero la soglia di 85k e sono socio al 50% di una srl?

Sono un geometra libero professionista (codice ateco 71.12.30) in regime ordinario e non supererò 85.000 € di fatturato. Mi chiedevo se ci fosse la possibilità, visto che sono anche socio al 50% di una srl che si occupa di ristrutturazioni in via prevalente (codice ateco 41.20.00) e compravendita di beni immobili effettuata su beni propri in via secondaria (codice ateco 68.10.0) di passare per il 2024 al regime forfettario.

Posso passare al forfettario se non supero 85k e da socio di una srl?

Prima di rispondere alla sua domanda “Posso passare al forfettario se non supero 85k e sono socio di una srl?“, le ricordiamo che per adottare il forfettario è necessario essere in possesso di tutti i requisiti richiesti:

Limiti forfettario.

La causa di esclusione dal Regime forfettario per le partecipazioni in S.r.l., opera nel momento in cui contemporaneamente:

  • si ha il controllo della srl (diretto o indiretto), quindi il possesso di almeno il 50% delle quote
  • si fattura alla S.r.l. alla quale si partecipa per attività economica riconducibile: due attività sono riconducibili nel momento in cui appartengono alla medesima sezione Ateco (Codice Ateco – Sezioni)

Facciamo un’analisi dei codici Ateco che ci ha indicato, tenendo presente che ha il 50% delle quota della S.r.l.:

  • 41.20.00 – Costruzione di edifici residenziali e non residenziali > sezione Ateco – COSTRUZIONI
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • 68.10.00 – Compravendita di beni immobili effettuata su beni propri > sezione Ateco L – ATTIVITA’ IMMOBILIARI
  • 71.12.30 – Attività tecniche svolte da geometri > sezione Ateco M – ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE

Le tre attività di cui ci ha indicato i codici Ateco, appartengono a tre sezioni Ateco differenti: ne consegue che anche se ha il controllo della società (e si verifica dunque il primo punto della causa di esclusione) la causa di esclusione non opera in quanto anche qualora fatturasse alla S.r.l. le attività non sarebbero riconducibili (in quanto appartenenti a tre sezioni Ateco differenti) con la conseguenza che non si verificherebbe anche il secondo punto della causa di esclusione.

Concludiamo dicendo che se rispetterà anche tutti gli altri requisiti richiesti dal Regime forfettario, allora nel 2024 potrà applicare il suddetto regime fiscale per la sua attività in Partita Iva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *