Domande e Risposte

Posso aprire P.I. in Forfettario per la stessa attività svolta come dipendente?

Posso aprire Partita Iva forfettaria per praticare la stessa attività svolta da dipendente? Sono un’insegnante di lingua spagnola e lavoro presso una scuola privata di lingue con contratto a tempo indeterminato. Ho in programma di lasciare questa attuale attività e dedicarmi totalmente all’insegnamento a distanza tramite piattaforme online.

Come devo fare?

Prima di dirle se può aprire Partita Iva forfettaria per praticare la stessa attività svolta da dipendente, è necessario fare delle precisazioni.

Se l’attività di lezioni online che svolge è saltuaria e non continuativa nel tempo, potrà effettuarla tramite ricevute di prestazione occasionale.

Fino ai 5.000 euro di ricavi, dovrà versare solo l’Irpef, superati i 5.000 euro, oltre all’Irpef, dovrà versare anche i contributi.

Tali ricavi andranno dichiarati come redditi diversi in sede di Dichiarazione dei redditi.

Nel momento in cui la sua attività diventa abituale e continuativa nel tempo, dovrà aprire la sua Partita Iva. Per poterlo fare, dovrà controllare di non fare concorrenza al suo datore di lavoro, aspetto giuridico presente in ogni contratto di lavoro.

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà controllare per prima cosa di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Limiti Regime Forfettario.

Potrà applicare il Forfettario per la sua Partita Iva se il suo reddito da lavoro dipendente è inferiore ai 30.000 euro all’anno.

Inoltre, per poter mantenere il Forfettario anche l’anno successivo, non dovrà fatturare prevalentemente (per più del 50%) al datore di lavoro attuale o avuto nei due anni precedenti l’apertura della sua Partita Iva.

Il Codice Ateco che dovrà adottare è il seguente:

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • 85.59.30 – Scuole e corsi di lingua

Il coefficiente di redditività associato a tale Codice è del 78%: questo è da applicarsi ai ricavi conseguiti per ottenere il reddito imponibile su cui calcolare imposta e contributi da versare.

L’imposta sostitutiva è del 15%, con la possibilità di applicare la riduzione al 5% per i primi 5 anni di attività se ne rispetta le condizioni:

Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Pertanto, se quella che va a svolgere in Partita Iva è una mera prosecuzione di un’attività già svolta come dipendente, dovrà adottare fin sa subito l’imposta al 15%.

Se andrà a svolgere lezioni individuali online one to one, potrà qualificarsi come Professionista. In questo caso verserà i contributi alla Gestione Separata Inps per il 26,07% del suo reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI