Partita Iva per freelance - Flextax.it

Partita Iva per freelance

Passa a FlexTax
il commercialista online per Freelance

Crea il tuo account gratuito

Consulenza fiscale, fatture e simulatori di imposte

Riceverai una password provvisoria via Sms

Freelance di tutta italia che cercavano un commercialista online hanno iniziato ad usare i servizi gratuiti di FlexTax

Calcola tasse

Simula le tasse che pagherai in regime forfettario con l’applicativo FlexTools

Assistenza fiscale

Richiedi assistenza fiscale con FlexSupport

Crea fatture

Invia e ricevi fatture
con FlexInvoice

Freelance che cercavano un commercialista per Freelance hanno deciso di gestire la contabilità con i consulenti Fiscali di FlexTax

Apertura Partita Iva

Apriamo la tua partita Iva e gestiamo la tua contabilità da 279€ + Iva

Cambio consulente

Passa a FlexTax la tua contabilità da 259€ + Iva

Assistenza

Assistenza illimitata telefonica e via Ticket

Il Team fiscale

Un team di consulenti fiscali con più di 20 anni di esperienza

Garanzie

60 giorni soddisfatto o rimborsato

Gestionale

Gestionale di Fatturazione incluso con 100 Fatture elettroniche comprese report e tool per la gestione aziendale

Inizia ora attivando il tuo account gratuito

Riceverai la tua prima assistenza entro 1 - 48 ore

Lo spot di FlexTax su Mediaset

Canale 5 - Italia1 - Rete4 - Iris - Tgcom

Freelance domande frequenti

COME APRIRE PARTITA IVA PER FREELANCE

Se vuoi aprire la tua Partita Iva per freelance, la prima cosa da fare è adottare il codice Ateco relativo all’attività che vorrai svolgere in maniera autonoma e successivamente iscriverti presso la relativa Gestione previdenziale.

Devi sapere che in base all’attività che svolgerai come freelance potrai qualificarti come professionista o come Artigiano/Commerciante iscritto in camera di Commercio: nel primo caso, verserai i contributi alla Gestione Separata Inps, nel secondo alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps.

A questo punto dovrai scegliere il Regime Fiscale da adottare e la tua scelta potrà ricadere sul Forfettario o Ordinario semplificato.

Ma quali sono le differenze tra questi due regimi fiscali?

Il Regime Forfettario, considerato “agevolato” per i numerosi vantaggi fiscali e contabili che porta, prevede che:

• si paghi un’unica imposta, detta sostitutiva, che sostituisce appunto tutte le altre dell’Ordinario semplificato (Irpef, Irap, ecc.);

• imposta e contributi si versino sul reddito imponibile, calcolato applicando il coefficiente di redditività associato al tuo Codice Ateco ai ricavi conseguiti;

• le spese siano determinate in modo forfettario in base al coefficiente di redditività specifico associato al tuo Codice Ateco;

non si applichi la ritenuta d’acconto del 20% ai tuoi compensi;

non si abbia l’obbligo di fatturazione elettronica;

non si invii lo spesometro;

non si applichi l’Iva sulle fatture ma soltanto un’imposta di bollo di 2 euro per tutte le fatture superiori ai 77,47 euro.

Per poter applicare questo regime fiscale bisogna rispettare determinati requisiti, il più importante è non superare il limite di 65.000 euro di ricavi da Partita Iva all’anno.

Il Regime Ordinario Semplificato prevede che non si superino invece i 400.000 euro di ricavi all’anno se vendi servizi e i 700.000 euro se svolgi un altro tipo di attività ed inoltre bisogna obbligatoriamente registrare:

• beni ammortizzabili
• incassi e pagamenti
• fatture di vendita e di acquisto

Le caratteristiche del Regime Ordinario semplificato sono le seguenti:


Irpef da versare secondo il classico meccanismo a scaglioni;

• si devono versare eventualmente anche Irap, addizionali regionali e comunali, ecc.;

versamento dell’Iva;

obbligo della fatturazione elettronica;

• si deve inviare lo spesometro;

• devi applicare la ritenuta d’acconto del 20% sui compensi.

CON LA PARTITA IVA PER FREELANCE QUANTE TASSE PAGO?

Se adotterò il Regime Forfettario quali saranno le tasse che dovrò pagare?

Con il Regime Forfettario l’imposta sostitutiva, unica imposta da versare, è del 15% ma per chi apre una nuova Partita Iva individuale e rispetta specifici requisiti, l’aliquota si riduce al 5% per i primi 5 anni di attività.

Questa agevolazione può riguardare anche chi ha già una Partita Iva aperta a patto che:

• tu sia ancora all’interno dei primi 5 anni dall’apertura;
• se hai rilevato un’attività già avviata, il soggetto precedente deve aver rispettato i limiti per il forfettario;
• l’attività che vai a svolgere non sia una mera prosecuzione di un’altra già svolta in precedenza, sia come lavoratore dipendente che come impresa familiare;
• tu non abbia svolto nei 3 anni antecedenti l’apertura della nuova Partita Iva attività di impresa anche in forma associata o familiare.

L’imposta è da versare sul reddito imponibile, ottenuto applicando ai tuoi ricavi il coefficiente di redditività relativo al codice Ateco per la professione di freelance, il quale varia a seconda appunto del Codice Ateco adottato.

Dal reddito imponibile lordo, sul quale si applica l’imposta, si possono dedurre eventuali contributi obbligatori versati durante l’anno d’imposta.

Oltre all’imposta sostitutiva, dovrai versare anche i contributi previdenziali, i quali variano in base all’inquadramento fiscale da te scelto.

Se ti qualificherai come freelance Professionista, verserai i contributi alla Gestione Separata Inps per il 25,98% del tuo reddito.

Al contrario, se ti sarai qualificato come freelance Artigiano/Commerciante, dovrai iscriverti in camera di Commercio e dovrai versare i contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps secondo questo schema di reddito:

• per il reddito compreso tra 0 e 15.953 euro: dovrai versare contributi fissi di circa 3.850 euro all’anno;
• per il reddito superiore ai 15.953 euro: oltre ai contributi fissi, li dovrai versare per circa il 24%.

Ti indichiamo inoltre che essendo iscritto alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps e applicando il Forfettario, potrai inviare per via telematica all’Inps la richiesta della riduzione del 35% dei contributi da versare.

Se adotterò invece il Regime Ordinario Semplificato, quali saranno le tasse che dovrò pagare?

Con il Regime Semplificato le spese da sostenere saranno:

• aliquota Irpef, da un minimo del 23% ad un massimo del 43% con il meccanismo a scaglioni in base al reddito imponibile prodotto;

• altre imposte come Irap, addizionali ecc.

Sono da aggiungere anche in questo caso i contributi previdenziali da versare alla Gestione previdenziale di appartenenza, alle stesse regole del Forfettario, con la differenza che se sarai iscritto alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps e applicherai l’ordinario semplificato, non potrai richiedere la riduzione del 35% dei contributi.

PER LA PARTITA IVA COME FREELANCE SI VERSANO I CONTRIBUTI FISSI?

La professione di freelance prevede contributi fissi se ti inquadrerai come Artigiano o Commerciante: in questo caso, infatti, dovrai versare contributi fissi di circa 3.850 euro all’anno alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, ai quali potrai applicare la riduzione del 35% dei contributi se adotterai per la tua partita Iva il regime Forfettario.

Se ti qualificherai invece come Professionista in Gestione Separata Inps, non sarai soggetto al versamento di alcun contributi fisso, ma li verserai in proporzione al reddito prodotto, ovvero per il 25,98%.

CI SONO AGEVOLAZIONI PER APRIRE LA PARTITA IVA PER FREELANCE?

L’agevolazione per eccellenza, sia a livello contabile che fiscale, nel caso tu debba aprire Partita Iva, si può ottenere adottando il Regime Forfettario.

Per poterlo applicare e mantenere anche l’anno successivo, non dovrai superare i 65.000 euro di reddito annuo ed essere sicuro inoltre che:

• l’anno precedente tu non abbia percepito redditi da lavoro dipendente o assimilati superiori ai 30.000 euro;

• non fatturi per più del 50% al datore di lavoro attuale o quello che hai avuto nei due anni precedenti l’apertura della tua Partita Iva;

• non hai sostenuto spese superiori ai 20.000 euro per collaboratori o dipendenti;

• sei residente in Italia. Puoi anche risiedere in un paese appartenente all’Unione Europea, o Norvegia, Islanda o Liechtenstein, ma devi fatturare almeno il 75% del tuo reddito complessivo in Italia;

• non fai parte di società di persone, associazioni di persone o imprese familiari;

• non fatturi per attività riconducibili ad una Srl di cui hai il controllo diretto o indiretto;

• non effettui cessioni di fabbricati, terreni edificabili o mezzi di trasporto nuovi;

• non applichi Regimi speciali Iva o a determinazione forfettaria del reddito.
Se adotterai il Forfettario per la tua Partita Iva di freelance potrai:

• versare l’imposta sostitutiva del 15%, applicata al reddito imponibile, che potrà scendere al 5% per i primi 5 anni di attività;

• non avere l’obbligo di fatturazione elettronica;

• non applicare l’Iva e la ritenuta d’acconto in fattura ma soltanto una marca da bollo di 2 euro se l’importo della fattura supera i 77,47 €.

QUANTO COSTA IL COMMERCIALISTA PER LA PARTITA IVA COME FREELANCE?

Se avrai piacere di affidarti al commercialista online FlexTax per aprire la tua Partita Iva e gestire la tua contabilità come freelance, avrai a disposizione un Team di professionisti esperti e una tua area riservata su FlexSuite, contenente molti strumenti utili come:


FlexSupport: attraverso il quale ti metterai in contatto con il tuo Consulente dedicato e con l’area servizi e tecnica. L’assistenza fiscale sarà senza limiti sia tramite ticket che prenotando la tua chiamata nella fascia oraria da te preferita;

FlexTools: per sapere in tempo reale le imposte e i contributi che dovrai pagare nel caso tu adotti il Regime Forfettario e calcolatori utili per l’Ordinario semplificato;

FlexInvoice: per creare le tue fatture cartacee ed elettroniche e salvarle in automatico nell’archivio a tua disposizione;

FlexEconomy: dove potrai caricare le tue fatture emesse in precedenza, eventuali corrispettivi, quietanze e acquisti effettuati. Qui potrai anche visionare report economici e finanziari della tua attività;

FlexDoc: altro strumento utile per comunicare con il tuo consulente e dove lui ti caricherà tutti i documenti della tua Partita Iva come freelance e tu potrai caricare tutti i documenti che ti verranno richiesti.
Nel caso in cui adotterai il Regime Forfettario per la tua partita Iva di freelance e vorrai affidarti a FlexTax per la sua apertura e contabilità, a seconda dell’inquadramento fiscale che sceglierai (Professionista o Commerciante iscritto in Camera di Commercio) potrai acquistare il relativo servizio, il quale prevede:

• Apertura Partita Iva come freelance
• Consulente dedicato
• Assistenza illimitata via ticket e/o telefono
• Gestione della contabilità e degli adempimenti fiscali
• Dichiarazione dei Redditi
• Compilazione degli F24
• Garanzia soddisfatti o rimborsati entro 60 giorni
• Accesso Plus alla piattaforma FlexSuite
Nel caso in cui adotterai il Regime Semplificato, il servizio di apertura e contabilità come freelance include:

• Apertura Partita Iva come freelance
• Consulente dedicato
• Assistenza illimitata via ticket e/o telefono
• Gestione della contabilità e degli adempimenti fiscali
• Dichiarazione dei redditi
• Fino a 100 fatture elettroniche incluse tra attive e passive
• Registrazione centri di costo
• Liquidazione e spedizione Iva trimestrale all’Agenzia delle Entrate
• Gestione di eventuali crediti Iva, gestione delle compensazioni orizzontali e apposizione del visto di conformità, nel caso in cui superino i 5.000 euro
• Gestione F24 bolli delle fatture elettroniche
• Predisposizione Modello Unico con eventuali raccordi ad altri redditi
• Predisposizione e invio dichiarazione Iva annuale
• Compilazione F24
• Garanzia soddisfatti o rimborsati entro 60 giorni
• Accesso Plus alla piattaforma FlexSuite
Crea subito il tuo account su FlexSuite e utilizza tutti gli strumenti gratuiti a tua disposizione!

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax domande e risposte

Gli utenti possono accedere ai servizi e strumenti di FlexTax in modalità gratuita “Account Freemium” o acquistando il servizio di gestione contabile e accedere e diventare utenti Plus. Con l’account Freemium gli utenti hanno accesso a:
  • 10 Ticket anno di assistenza fiscale
  • Illimitate fatture cartacee con scarico di xml per la fatturazione elettronica
  • Accesso illimitato a report e analisi economiche finanziarie
  • Accesso illimitato all’utilizzo di simulatori per imposte e calcolatori
Gli Utenti Plus oltre a quanto scritto sopra potranno essere assegnati ad un consulente fiscale dedicato per la gestione della contabilità con la dichiarazione dei redditi inclusa e assistenza personalizzata via telefono e ticket.

L’account freemium si rinnova ogni anno gratuitamente.
Gli Account Plus si riferiscono all’anno contabile e relativa dichiarazione dei redditi non vi è differenza di prezzo e servizi nel corso dell’anno sarà identico per gli utenti che comprano a Gennaio come quelli che acquistano ad ottobre.

Ogni Account plus scade il 31 dicembre di ogni anno ed è possibile rinnovarlo fino al 31 gennaio dell’anno successivo.

In caso di non rinnovo è garantita la dichiarazione dei redditi, l’accesso all’area riservata e l’assistenza da parte del consulente (non più telefonica) per quanto riguarda adempimenti di competenza del 2019 questo fino alla chiusura della dichiarazione.

Ogni utente plus può disdire il servizio di gestione della contabilità entro 60 giorni dall’acquisto con il totale rimborso di quanto pagato entro 10 giorni dalla richiesta.

Per gli abbonamenti pluriennali la garanzia è ancora più lunga.

In caso di servizi con apertura della partita Iva il servizio di apertura è già stato effettuato il rimborso non sarà totale ma verrà decurtato il costo per le pratiche di apertura.
In ogni pagina dei servizi dell’E-service potete trovare i dettagli specifici per ogni servizio

I freemium possono ricevere assistenza fiscale via Ticket da parte dei nostri specialisti, agli account Plus viene assegnata un referente personale che potrà contattare in ogni momento sia richiedendo di essere richiamato scegliendo la fascia oraria preferita sia tramite ticket. L’assistenza per noi è molto importante ed oltre alla qualità delle risposte per noi è importante anche la velocità e in questo riusciamo molto bene come potete constatare delle molte Recensioni ricevute.
FlexTax è un progetto di Flex Company Srl una start up innovativa di cui fanno parte studi commercialisti, consulenti fiscali e consulenti del lavoro come si può vedere maggiormente nel dettaglio nella pagina chi siamo
All in One One for All è la nostra mission creare una piattaforma di servizi per la micro e piccola impresa che includa Consulenza fiscale, Amministrazione con gestionali, sistemi di fatturazione, simulatori e Finanza con gli strumenti finanziari per aiutare le imprese con finanziamenti, investimenti, modelli di risparmio e strumenti per il pagamento) facili da usare e tutto al giusto prezzo.

Attiva ora
il tuo Account Freemium

Carrelo
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.