Partita Iva per procacciatore d’affari

Domande e risposte flextax

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Come aprire partita Iva per svolgere l’attività di procacciatore d’affari in regime forfettario?

Per adottare il Regime forfettario per la sua Partita Iva come procacciatore d’affari è necessario innanzitutto verificare il rispetto di tutti i requisiti di accesso: Limiti forfettario.

Per l’attività di procacciatore d’affari potrà adottare il seguente codice Ateco:

  • 46.19.02 – Procacciatori d’affari di vari prodotti senza prevalenza di alcuno

In regime Forfettario il reddito imponibile viene calcolato associando ai ricavi un coefficiente di redditività: percentuale propria di ogni codice Ateco e che, nel suo caso, è del 62%.

Tale codice Ateco prevede l’iscrizione in Camera di Commercio (con contestuale diritto camerale annuale) e il versamento dei contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, secondo questo schema:

  • per il reddito compreso tra 0 e 18.415 euro verserà contributi fissi pari a 4.515,43 euro;
  • per il reddito superiore a circa 18.415 euro, oltre ai contributi fissi, li verserà anche in percentuale al 24,48%, sull’eccedenza.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Approfondisci: Diritto Annuale Camerale 

Se adotterà il Regime forfettario, in quanto iscritto alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, potrà beneficiare della riduzione del 35% dei contributi, applicabile sia ai contributi fissi sia ai contributi in percentuale: Regime forfettario e riduzione contributi artigiani e commercianti.

Adottando il forfettario, oltre ai contributi, verserà l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività, se rispetterà tutti i requisiti: Imposta sostitutiva al 5%.

Le indichiamo però che, se nelle fatture saranno riportati dei compensi percepiti attraverso provvigioni dovrà adottare il codice Ateco degli agenti di commercio che prevede lo stesso inquadramento ma in più determinati requisiti e l’iscrizione alla cassa specifica Enasarco.

Approfondisci professione: Procacciatori d’Affari 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI