Chi ha Partita Iva può prendere la disoccupazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Chi ha Partita Iva può essere disoccupato

Da diversi anni lo Stato italiano finanzia e agevola l’apertura di Partite Iva per disoccupati.

Se possiedi una Partita Iva e hai perso il lavoro per cause indipendenti dalla tua volontà, potrai continuare a percepire l’indennità di disoccupazione solamente se rispetti alcune condizioni che andremo ad elencare all’interno di questo articolo.

Con le modifiche effettuate sulle leggi relative alla disoccupazione, si è aumentata sempre di più la tutela del lavoratore autonomo, il quale risulta ormai tutelato a tutti gli effetti e viene posto sullo stesso piano di un lavoratore dipendente.

Partita Iva e indennità di disoccupazione

Innanzitutto, occorre precisare che se possiedi Partita Iva e sei disoccupato (già in possesso dello stato di disoccupazione), non c’è alcun tipo di problema riguardante il mantenimento dell’indennità di disoccupazione (NASpI).

Allo stesso tempo, se sei stato licenziato dal tuo datore di lavoro (e possiedi l’indennità di disoccupazione), potrai aprire una Partita Iva anche da disoccupato, sia come professionista che come ditta individuale (artigiano o commerciante), senza dover necessariamente rinunciare al tuo stato di disoccupazione.

Per poter usufruire della NASpI, dovrai fare tu stesso domanda all’Inps, e dovrai rispettare due requisiti che risultano fondamentali per poter ricevere tale indennità di disoccupazione, ovvero:

  • Devi aver perso il lavoro involontariamente e aver richiesto lo stato di disoccupazione;
  • Devi aver sottoscritto presso il centro per l’impiego la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro.

Se rispetti questi due requisiti potrai fare domanda all’Inps per ricevere l’indennità di disoccupazione.

Occorre, però fare un’importante precisazione per quanto riguarda le Partite Iva di disoccupati che non vogliono rinunciare allo stato di disoccupazione.

Come abbiamo affermato in precedenza, se hai una Partita Iva e sei disoccupato, potrai mantenere lo stato di disoccupazione, ma perderai tale beneficio quando:

  • Il tuo reddito da lavoratore autonomo supera la soglia di 4.800 euro in un anno;
  • Ometti la dichiarazione all’INPS del reddito da lavoratore autonomo presunto o presenti tale dichiarazione oltre il limite di tempo previsto;
  • Perdi lo stato di disoccupazione;
  • Raggiungi i requisiti per il pensionamento.

Bisogna fare un’importante precisazione per quanto riguarda i lavoratori autonomi che percepiscono un reddito annuo inferiore ai 4.800 euro.

In questo caso, avrai diritto a ricevere la NASpI, ma tale indennità subirà una riduzione pari all’80% dei redditi previsti (dovrai comunicare all’Inps i redditi che prevedi di percepire durante l’anno entro un mese dalla presentazione della domanda di NASpI o dalla data di inizio dell’attività).

Inoltre, se possiedi lo stato di disoccupazione e decidi di aprire Partita Iva da disoccupato, potrai richiedere il versamento dell’indennità di disoccupazione in un’unica soluzione. Questa possibilità prevista rappresenta un’importante agevolazione per chi intenda aprire una nuova Partita Iva da disoccupato.

Dovrai, però, fare domanda per la liquidazione in un’unica soluzione del sussidio di disoccupazione, entro 30 giorni dall’inizio dell’attività autonoma.

NB: Nel caso in cui tu venga licenziato e successivamente decidi di aprire Partita Iva da disoccupato, rientrando nel Regime forfettario, non potrai fatturare al tuo datore di lavoro dei due anni precedenti in quanto rappresenta una causa di esclusione appositamente prevista dalla Normativa sul Regime forfettario.

Se desideri ricevere assistenza fiscale, crea il tuo Account gratuito su FlexSuite e formulaci la tua domanda. Saremo lieti di risponderti e chiarire i tuoi dubbi!

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 4,43 out of 5)
Loading...

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 4,43 out of 5)
Loading...

Ti può interessare anche:

Ti è stato utile questo articolo? Dillo in giro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Questo articolo ha 8 commenti.

  1. Avatar

    Se trovo lavoro a tempo determinato e sono in procinto di aprire partita IVA mi spetta la Naspi?

    1. Elisa di FlexTax

      Buongiorno Angelina,

      Non abbiamo sufficienti elementi per rispondere alla sua domanda inerente alla percezione della disoccupazione, pertanto le consigliamo di rivolgere il suo quesito direttamente all’Inps, ente che eroga l’indennità di disoccupazione.

      La ringraziamo per averci contattato e le auguriamo buona giornata!

  2. Avatar

    Buongiorno io avevo aperto circa 18 anni fa una società srl come amministratore ma poi non è più partita l’attività, ora ho fatto domanda Naspi e mi richiedono DICHIARAZIONE REDDITO PRESUNTO AUTONOMO 2020, ma io non ho mai avuto reddito e mai fatto una dichiarazione dei redditi in quanto non è mai iniziata quella società .
    Grazie

    1. Elisa di FlexTax

      Buongiorno Giuliano,

      Se ha piacere di ricevere assistenza specifica, le consigliamo di iscriversi alla nostra piattaforma.

      Tramite ticket potrà effettuare le sue domande e avere così assistenza fiscale.
      Se ha piacere invece di ricevere assistenza sul funzionamento dei nostri servizi, potrà prenotare la sua chiamata gratuita.

      Per iscriversi gratuitamente alla nostra piattaforma può andare in questa pagina: Creazione Account – FlexSuite

      La ringraziamo e le auguriamo buona giornata!

  3. Avatar

    Salve se io faccio domanda di disoccupazione ma dopo aver fatto domanda mi rendo conto di avere una partita iva aperta cosa devo fare.

    1. Elisa di FlexTax

      Buon pomeriggio Emanuel,

      Se ha piacere di ricevere assistenza specifica, le consigliamo di iscriversi alla nostra piattaforma.

      Tramite ticket potrà effettuare le sue domande e avere così assistenza fiscale.
      Se ha piacere invece di ricevere assistenza sul funzionamento dei nostri servizi, potrà prenotare la sua chiamata gratuita.

      Per iscriversi gratuitamente alla nostra piattaforma può andare in questa pagina: Creazione Account – FlexSuite

      La ringraziamo e le auguriamo buon pomeriggio!

  4. Avatar

    Scusate la domanda ma se io chiedo l anticipazione della disoccupazione xk voglio aprire un partitia iva x avviare la mia attività come faccio poi a fatturare solo 4800??allora a cosa serve la anticipazione della disoccupazione se poi nn posso avviarmi come si deve?

    1. Elisa di FlexTax

      Buonasera Stefania,

      Se lei percepisce l’indennità di disoccupazione, potrà aprire la sua partita Iva e successivamente richiedere il versamento della Naspi in un’unica soluzione.
      In questo modo, non avrà alcun limite di ricavi da rispettare, se non quello dei 65.000 euro per poter adottare il Forfettario per la sua attività.

      Le sottolineiamo inoltre che l’indennità va restituita quando il lavoratore instaura un rapporto di lavoro subordinato prima della scadenza del periodo per il quale l’indennità corrisposta in forma anticipata sarebbe durata se fosse stata erogata in forma mensile.

      Speriamo di averla aiutata,
      La ringraziamo e le auguriamo buona serata!

Lascia un commento

flexsupport_white

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Chiudi il menu
×

Carrello

flexsupport_white
flextools_white

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Gestione contabile

Consulente dedicato, adempimenti contabili e fiscali.

Apertura Partita Iva

Apertura Partita Iva, consulente dedicato, adempimenti fiscali e contabili.

Consulente Fiscale

Hai domande sul Regime Forfettario e Semplificato? I nostri consulenti rispondono

Calcolo Tasse

Per sapere in anticipo quante tasse dovrai pagare, usa il nostro simulatore per il Regime Forfettario.

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.