Nessun obbligo della fatturazione elettronica per il Regime forfettario

Nessun obbligo della fatturazione elettronica per il regime forfettario

Il processo di fatturazione elettronica che è obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2019 è rivolto a tutti, solo due tipologie di soggetti ne saranno esonerati e tra questi troviamo i contribuenti passivi, con ricavi e costi moderati, che applicano il Regime forfettario.

Consulta i requisiti per entrare a far parte del Regime forfettario.

Fatturazione elettronica per il regime forfettario

Il Regime forfettario è un Regime che consente l’applicazione di diverse semplificazioni nella gestione sia contabile che fiscale di un’attività economica.

Coloro che aderiscono al Regime forfettario pagano un’unica imposta sostitutiva al 15% e in alcuni casi tale imposta è ridotta al 5%.

Oltre al versamento dell’imposta sostitutiva, applicando il Forfettario sarai inoltre soggetto al versamento dei contributi, salvo alcuni casi specifici.

Se adotterai il Forfettario per la tua partita Iva, non sarai obbligato ad emettere fatture elettroniche, ma se lo vorrai comunque fare, è previsto un sistema premiale: il termine di decadenza per la notifica degli avvisi di accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate sarà ridotto ad 1 anno (cioè a 4 anni invece dei 5 previsti).

Ricevi assistenza
fiscale Gratuita
Attiva gratis il tuo account
Consulenza fiscale, fatture e simulatori di imposte

Riceverai una password provvisoria via Sms

Diciture obbligatorie in fattura elettronica Forfettaria

Nel momento in cui emetti una fattura elettronica e adotti il Forfettario, dovrai rispettare precise regole nella sua creazione:

  • non dovrai applicare l’Iva;
  • non dovrai applicare la ritenuta d’acconto;
  • per tutte le fatture di importo superiore ai 77,47 euro dovrai assolvere l’imposta di bollo con una marca da bollo di 2 euro;

Se emetterai fattura elettronica, dovrai assolvere l’imposta di bollo in formato virtuale: sarà direttamente l’Agenzia delle Entrate che prima delle scadenze prestabilite di fornirà l’F24 con il totale dei bolli emessi nel trimestre precedente da versare.

Per sapere le scadenze dell’imposta di bollo virtuale ti suggeriamo il nostro articolo: Scadenza imposta di bollo in fattura elettronica.

Infine, nella fattura elettronica che emetterai dovrai inserire le seguenti diciture obbligatorie, per informare i tuoi clienti che adotti il Forfettario per la tua partita Iva:

  • Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 e successive modificazioni;
  • Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014 e successive modificazioni;
  • Imposta di bollo da 2 euro ID… assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Anna di FlexTax

Anna di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Ogni giorno professionisti e aziende di tutta Italia usano i servizi e gli strumenti gratuiti di FlexTax
Crea il tuo
Account Gratuito

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva