Domande e Risposte

Nel caso in cui la nuova attività sia diversa dalla precedente, vale la causa ostativa per la quale non si può aderire al regime forfettario se svolge prevalentemente la sua attività presso l’ex datore di lavoro?

Fino al 31/12/2020 un dipendente è stato assunto presso una cooperativa come socio lavoratore dipendente con la qualifica di operaio comune di produzione. All’1/1 vuole iniziare una nuova attività come camionista e inquadrarsi come socio lavoratore autonomo (con Partita Iva) e aderire al regime forfettario. Nel caso in cui la nuova attività sia completamente diversa e sconnessa dalla precedente (da operaio ad autista di autocarro), vale la causa ostativa per la quale non può aderire al regime forfettario chi volge prevalentemente la sua attività presso l’ex datore di lavoro?

La causa di esclusione menzionata prevede che non si possa fatturare per più del 50% a datori di lavoro, ovvero soggetti con i quali si ha in essere (o si ha avuto nei due anni precedenti)un rapporto di lavoro dipendente o assimilato. Non sono previste differenze in base all’attività svolta con Partita Iva.

Pertanto, la causa di esclusione opera anche nel momento in cui si apre la Partita Iva per attività completamente differente da quella che si svolgeva come dipendente per l’azienda alla quale si andrà a fatturare per più del 50%.

Calcola gratis le tasse da pagare e richiedi assistenza fiscale​

Inizia Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI