Le fatture pagate con assegno a dicembre e accreditate sul conto a gennaio, rientrano tra i ricavi del 2020 o del 2021?

  • Domande e Risposte

Sto cambiando regime (da ordinario a forfettario) e ho emesso fattura a fine dicembre 2020 che mi è stata pagata con assegno (incassato in banca entro dicembre 2020), pagamento arrivato sul mio conto nell’anno 2021, devo far qualcosa?

La fattura pagata con assegno bancario nel 2020 rientra tra i ricavi da dichiarare per il 2020. I compensi incassati con assegni bancari sono considerati incassati nel momento in cui si riceve materialmente l’assegno, cioè quando il titolo entra materialmente nella sua disponibilità fisica. Questo mezzo di pagamento equivale alla moneta corrente. È irrilevante l’effettivo versamento sul conto corrente bancario e la valuta o disponibilità che le indicherà la banca sull’estratto conto.

Pertanto, anche se il versamento sul conto corrente viene effettuato nel periodo d’imposta successivo, i compensi si considereranno incassati nell’esercizio precedente, cioè quando è stato ricevuto effettivamente l’assegno. Anche se il denaro è disponibile sul c/c bancario dal 2021, l’importo della fattura è un ricavo del 2020.

Comunichi al suo consulente che deve considerare incassata nel 2020 la fattura.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto