Domande e Risposte

La scelta dell’attività prevalente deve basarsi sui presunti ricavi a livello annuale?

Come scegliere l’attività prevalente per la Partita Iva? La scelta dell’attività prevalente deve basarsi sui presunti ricavi a livello annuale? É vincolante? Credo di inquadrarmi, come attività prevalente nel Codice Ateco 58.29.00, quindi come Commerciante. Il secondo codice Ateco sarà 62.01.00. I contributi dovrò pagarli solo relativamente alla categoria predominante? Come funziona il sistema di fatturazione (anche per quanto riguarda la differenziazione dei due codici Ateco)?

Come scegliere l’attività prevalente per la Partita Iva?  La prevalenza dell’attività svolta deve essere indicata in base al tempo impiegato per l’attività e non necessariamente per i ricavi derivanti dalla stessa. Le confermiamo che, se si iscriverà come commerciante, i contributi andranno versati per tutte le attività unicamente alla Gestione Commercianti Inps e non avrà una doppia gestione previdenziale.

Approfondisci qui: Versamento contributi per Commercianti

 

I Codici Ateco da lei segnalati hanno entrambi lo stesso coefficiente di redditività, quindi se applica il forfettario non è rilevante a livello fiscale la suddivisione dei ricavi per attività. In ogni caso ogniqualvolta registrerà o emetterà una fattura sulla nostra piattaforma dovrà indicare l’attività alla quale si riferisce.

 

Evidenziamo che per l’offerta di servizi online non è necessario emettere documenti al cliente se non la fattura quando espressamente richiesta dallo stesso, pertanto per i ricavi derivanti dai pagamenti per l’utilizzo delle sue App da parte degli utenti, potrà tenere un registro dei corrispettivi dove inserire ogni giorno gli incassi e mensilmente inserirli nel nostro portale.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI