Antonia Brindusa Vasile – Google PREMIER Partner

Intervista ad Antonia Brindusa Vasile – Google PREMIER Partner

Intervista ad Antonia Brindusa Vasile, Google PREMIER Partner, ci parla delle sue scelte nella gestione della Partita Iva rispetto alla sua professione.

Il settore del commercio online è letteralmente esploso ed è un settore che non può fare altro che crescere anche a seguito dei cambiamenti che ci saranno e alle multe fatte nei mesi scorsi ai colossi multinazionali di E-commerce.

Brindusa Vasile Antonia – Google PREMIER Partner

Di che cosa si occupa, qual è la sua attività?

Sono un Google PREMIER Partner e mi occupo quindi della creazione e gestione delle campagne pubblicitarie su Google.

Come libera professionista si dedica anche ad altre attività?

No, solo a questo!
Ho iniziato nel 2019, probabilmente nel 2022 uscirò dal Regime Forfettario e dovrò passare ad un altro regime perché per mia fortuna, nonostante il periodo difficoltoso vissuto da tutti, l’attività è esplosa.

Quindi la sua attività non ha risentito di questi anni di pandemia

Devo dire di no, anzi è stato il contrario!

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Il settore del commercio online è letteralmente esploso anche in Italia che come sappiamo, fino a prima del Covid era un po’ indietro dal punto di vista informatico. Adesso invece chiunque ha un suo e-commerce online.

In base alla sua esperienza quindi è un settore in crescita con buone prospettive per il futuro?

Assolutamente si.

È un settore che non può fare altro che crescere anche a seguito dei cambiamenti che ci saranno e alle multe fatte nei mesi scorsi ai colossi multinazionali di E-commerce per la competitività e la concorrenza sleale fatta alle altre piattaforme e ai piccoli imprenditori.

Sono un Google Premier partner che in poco più di 2 anni è arrivato a gestire oltre otto milioni di dollari all’anno di budget.

Nonostante tutto però non è un lavoro che si può improvvisare: non ti puoi improvvisare con i soldi altrui perché come gestore sei responsabile sia di quello che si spende che di quello che si incassa e se il bilancio non è positivo, non ti tieni i clienti.

Un commento sul fisco italiano

Abbiamo un debito pubblico esagerato dovuto ad una cattiva gestione dal punto di vista finanziario e il debito pubblico dal mio punto di vista non si dovrebbe ripagare con le tasse, ma queste ultime dovrebbero servire allo stato per dare servizi ecc. La Finlandia per esempio ha un sistema fiscale molto forte e pesante come il nostro però, i servizi ci sono, si sente la presenza e la cura dello stato verso i cittadini. Non si può dire la stessa cosa dell’Italia e della fiscalità italiana.

Lei come ha conosciuto FlexTax?

Vi ho conosciuti cercando online un commercialista che mi potesse aiutare a chiarire i dubbi in previsione di fare per la prima volta i conti con quello che sarebbe stata la dichiarazione dei redditi come freelance e ho usufruito del simulatore di tasse ecc.

Ho utilizzato tantissimo il servizio che offrite di ticket gratuiti per rivolgere domande sulla gestione della Partita Iva e posso dire che a differenza dei vostri competitor fornite delle risposte sempre molto professionali esaustive e complete, cosa che invece non ho riscontrato con altri competitor sia online che fisici.

Infine trovo molto interessante anche il servizio di fatturazione elettronica visto che pare che il futuro sia quello anche per le Partite Iva in Regime Forfettario.

Contatti:

n° cellulare: 320 9491668

email: antonia@antonia-vasile.com

link status Google partner: https://www.google.com/partners/agency?id=5600354417 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *