Intermediario assicurativo non dovrò più indicare la ritenuta d’acconto?

  • Domande e Risposte

Sono un intermediario assicurativo iscritto al RUI sez. E (codice attività 66.22.04) e passerò al regime forfettario. In fattura non dovrò più indicare la ritenuta d’acconto o il mio caso specifico costituisce un’eccezione e quindi dovrò continuare ad indicarla?

Tutti i contribuenti forfettari non sono soggetti alla ritenuta d’acconto e non ci sono eccezioni per nessuna attività.
Nella fattura non dovrà più indicare la ritenuta d’acconto e dovrà inserire le diciture previste per segnalare la sua appartenenza al regime forfettario:

” Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 e successive modificazioni”
“Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014 e successive modificazioni”.

Approfondisci qui:

Esempi fattura Regime forfettario

Regime forfettario, ha la ritenuta d’acconto?

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto