Regime forfettario ha l’Iva?

Molti contribuenti si domandano se il Regime forfettario preveda o meno l’applicazione dell’Iva alle fatture emesse per le operazioni effettuate.

La risposta è semplice: no, il Regime forfettario esonera i contribuenti che vi aderiscono dall’applicazione dell’Iva.

Cosa significa?

Tutti i soggetti che hanno come Regime fiscale il Regime forfettario, nelle fatture che emettono non devono applicare l’Iva.

Questo fattore permette a tutti i soggetti forfettari di avere un importante vantaggio competitivo rispetto ai loro concorrenti soggetti ad altri Regimi fiscali: infatti professionisti e freelance forfettari potranno presentarsi sul mercato offrendo prezzi più bassi e competitivi.

L’esonero dell’applicazione dell’Iva permette anche l’esonero della presentazione della Dichiarazione Iva ogni tre mesi.

Se alla risposta alla domanda ” il Regime forfettario ha l’Iva? ” è negativa, come si dovrà strutturare la fattura?

Quindi, come deve essere strutturata una fattura nel Regime forfettario?

  • Nella fattura devono essere inseriti i dati fondamentali (data, numero, denominazione e partita Iva, sia dell’emittente che del destinatario;
  • Descrizione dei beni ceduti e/o dei servizi resi;
  • Ammontare del corrispettivo totale;
  • Non deve essere esposta l’Iva;
  • Deve essere riportata una dicitura che indichi che il documento è emesso da un soggetto aderente al Regime forfettario, un esempio può essere il seguente:

“Operazione senza applicazione dell’IVA ai sensi dell’articolo 1, comma 58, Legge n. 190/2014 regime forfettario. Si richiede la non applicazione della ritenuta d’acconto ai sensi dell’art. 1, comma 67, Legge n. 190/2014”.

  • Se la fattura emessa è di importo superiore ai 77,47 euro deve esservi applicata una marca da bollo del valore di 2 euro con data antecedente a quella di emissione della fattura. La marca da bollo deve essere applicata alla copia originale della fattura.

Approfondisci come si fa la fattura nel Regime forfettario

Inoltre, per i soggetti forfettari sono previste molte semplificazioni fiscali, come:

  • Esonero dall’obbligo di registrazione delle fatture;
  • Esonero dall’applicazione della ritenuta d’acconto;
  • Esonero dall’applicazione degli studi di settore o dello spesometro.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Commercialista online

Risposte alle principali domande sul Regime forfettario:

Guida Regime forfettario

Requisiti Regime forfettario

Regime forfettario calcolo limite 65.000 euro di ricavi

Regime forfettario fattura elettronica

Limiti Regime forfettario

Regime forfettario incompatibilità