Il regime forfettario è compatibile con la cassa integrazione?

  • Domande e Risposte

Il regime forfettario è compatibile con la cassa integrazione? Sono in cassa integrazione già da diversi mesi e ho ricevuto una proposta come venditrice dove mi chiedono di aprire la partita iva. Possono coesistere le due cose? Se si, come funziona? Continuerei a percepire la cassa integrazione oppure no?

L’Inps prevede che:

“Il lavoratore che svolga attività di lavoro autonomo o subordinato durante il periodo di integrazione salariale non ha diritto al trattamento per le giornate di lavoro effettuate. Il divieto di cumulo (circolare INPS 4 ottobre 2010 n. 130) si riferisce anche alle attività iniziate prima del collocamento del lavoratore in cassa integrazione. Il lavoratore decade dal diritto all’integrazione salariale qualora non provveda a dare tempestiva comunicazione alla sede territoriale INPS sullo svolgimento dell’attività lavorativa.”

Consigliamo di fare un accesso diretto con l’istituto per capire con quali modalità comunicare le giornate lavorative svolte durante la cassa integrazione con la propria attività di lavoro autonomo. In questo modo potrà valutare se è per lei conveniente aprire la Partita Iva prima o dopo il periodo di percezione della cassa integrazione.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto