Il coefficiente di redditività per l’Agente di Commercio?

  • Domande e Risposte
  • Professioni

Sono un Agente di Commercio quale é il relativo coefficiente di redditività al fine del regime forfettario?

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua attività in Partita Iva come agente di commercio, sarà necessario rispettare tutti i requisiti previsti: Limiti regime forfettario

La sua attività prevede un coefficiente di redditività del 62%: questo vuol dire che il 62% dei suoi ricavi sarà soggetto ad imposta e contributi mentre il 38% no e considerato spesa forfettaria da lei sostenuta.

Sul reddito imponibile, dato dai ricavi conseguiti x il coefficiente di redditività del 62%, dovrà versare l’imposta sostitutiva e i contributi previdenziali.

L’imposta sostitutiva prevede un’aliquota del 15%, con la possibilità di applicare la riduzione al 5% per i primi 5 anni se rispetterà le condizioni illustrate qui: Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Verserà i contributi alla Gestione Commercianti Inps secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito compreso tra 0 e 15.953 euro: verserà contributi fissi di circa 3.850 euro;
  • per il reddito superiore ai 15.953 euro: oltre ai contributi fissi, li verserà per il 24,09%.

Essendo iscritto alla Gestione Commercianti Inps e applicando il Forfettario, potrà inoltre richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare, riduzione che sarà applicata sia ai contributi fissi che a quelli eccedenti il minimale.

Infine, sarà anche soggetto all’Enasarco.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto