Guida all’utilizzo di FlexInvoice

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

A partire dal 1° gennaio 2024 diventa obbligatoria la fatturazione elettronica per tutti i contribuenti con Partita Iva.

Per i forfettari che fino a oggi hanno utilizzato FlexInvoice unicamente per la fatturazione cartacea, è possibile contattare l’assistenza attraverso il modulo FlexSupport, così che venga predisposta la fatturazione elettronica inclusa nel servizio di contabilità.

Vediamo ora come utilizzare il gestionale di fatturazione di FlexTax, in prospettiva della novità 2024.

Come attivare la fatturazione elettronica

La prima cosa da fare è l’attivazione del servizio di fatturazione elettronica (per gli utenti Plus è già incluso nel servizio di gestione della contabilità, gli utenti Freemium possono acquistare il servizio attivazione fatturazione elettronica qui).

Per farlo è sufficiente entrare nella FlexSuite, e dal riquadro dedicato ai messaggi importanti, cliccare sull’icona di riferimento “Attiva fatturazione elettronica”.

 

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

Impostazioni

Una volta attivato il servizio di fatturazione elettronica, si potrà proseguire sulle impostazioni per apportare le dovute modifiche:

Nel riquadro “Preferenze” è possibile personalizzare i dettagli di compilazione e l’aspetto dei documenti emessi con FlexInvoice.

In particolare, sarà possibile scegliere un’aliquota Iva predefinita e il Codice Ateco principale (nel caso in cui ne siano utilizzati di più su un’unica Partita Iva).

Guida all'utilizzo di FlexInvoice

  • Xml fatturazione elettronica

In questo spazio si può scegliere se mostrare la sezione “Riferimenti normativi per fatturazione elettronica” e se apportare eventuali modifiche nel file xml che verrà prodotto.

Guida all'utilizzo di FlexInvoice

  • Intestazione fattura

In questo riquadro è possibile modificare i dati di intestazione della fattura come il nome mittente, ecc.

Guida all'utilizzo di FlexInvoice

  • Email e Notifiche

In questa sezione è possibile scegliere il tipo di notifiche che si desidera ricevere tramite e-mail in base alla propria preferenza.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

  • Dettagli

In questo spazio è possibile inserire eventuali dati aggiuntivi e riferimenti normativi obbligatori per la fatturazione.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

  • Impostazioni invio email

Nel momento in cui si desidera inviare una copia della fattura al proprio cliente tramite e-mail, si potrà personalizzare questa sezione così da avere i testi già a disposizione.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

  • Personalizzazione modelli e colori documenti

In base alla propria preferenza, in questi spazi è possibile scegliere uno dei modelli predefiniti disponibili per emettere le proprie fatture, oltre che cambiare i colori del documento.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

  • Logo documenti

In questo campo è possibile caricare il logo della propria azienda per mostrarlo sulla propria fattura.

Anagrafica Clienti e fornitori

Il passaggio successivo, una volta salvate le preferenze delle impostazioni, è quello di creare l’anagrafica cliente.

Cliccando sull’apposito tasto “Anagrafica clienti e fornitori” si aprirà una nuova schermata in cui sarà disponibile il tasto “Nuovo cliente/fornitore”.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

A questo punto è sufficiente compilare i campi richiesti e salvare l’anagrafica creata.

Gestione vendite

La sezione “gestione vendite” è dedicata alla creazione di nuove fatture e alla registrazione di corrispettivi o di fatture già emesse.

In base al documento che si vuole produrre, basterà cliccare sul tasto indicato e compilare i dati richiesti.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

Per creare una fattura invece, è necessario aver salvato in anticipo l’anagrafica del cliente e dopo aver cliccato sul tasto “Crea fattura”, bisognerà compilare i dati mancanti richiesti.

Inoltre, è possibile trasmettere le fatture al Sistema di Interscambio e copia al cliente via e-mail.

Si può tenere traccia dei pagamenti ricevuti e quelli ancora da saldare attraverso la registrazione degli incassi e verificare che la fattura sia stata correttamente trasmessa al Sistema di Interscambio.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice
Si ricorda che nel momento in cui viene emessa una fattura elettronica e quindi trasmessa al Sistema di Interscambio, è necessario assolvere al versamento del bollo in modo virtuale attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate.

La marca da bollo cartacea, se applicata su una fattura elettronica, non viene rilevata dal Sistema di Interscambio e pertanto si incorrerà in un doppio pagamento del bollo, poiché l’Agenzia delle Entrate non prenderà in considerazione il pagamento della marca da bollo cartacea.

Gestione acquisti

La gestione acquisti è dedicata alla conservazione dei documenti elaborati in seguito ad acquisti avvenuti per la propria attività.

Quando un fornitore trasmette la fattura al Sistema di Interscambio, sarà presente anche in questa sezione. Oppure sarà possibile caricare il documento di acquisto attraverso il tasto “Nuovo acquisto”.

Guida all’utilizzo di FlexInvoice

Gestione autofatture

I contribuenti che acquistano dall’estero, sono obbligati ad emettere un’autofattura a integrazione dell’Iva. In questa sezione sarà possibile creare un’autofattura in modo semplice e intuitivo attraverso il tasto “Crea autofattura”.

Anche in questo caso è fondamentale che sia già stata inserita in precedenza l’anagrafica del fornitore come cliente.

Gestione pro-forma e preventivi

In queste due sezioni distinte è possibile creare un preventivo (documento fornito al cliente in cui vengono indicati i prezzi di servizi o prodotti), oppure una fattura pro-forma (documento emesso nel momento in cui il cliente conferma l’acquisto, ma devono ancora essere confermati i dettagli conclusivi della vendita).

Una volta entrati nella sezione che si desidera, per creare il documento sarà sufficiente cliccare sul tasto “Crea preventivo”/”Crea pro-forma” e compilare i dati richiesti.
Entrambi i documenti creati (preventivi e pro-forma) possono essere trasformati in fatture nel momento in cui viene confermato l’acquisto.

Non hai ancora un gestionale per emettere le fatture in formato elettronico? FlexInvoice è lo strumento che fa al caso tuo! Puoi attivare il servizio cliccando direttamente sul link che segue:

Attivazione Fatturazione Elettronica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI