Studi di settore

Strumento introdotto dal fisco italiano. Prevede parametri fondamentali relativi al reddito di ogni tipologia di contribuente.Stima l’intervallo in cui dovrà ricadere il fatturato dei soggetti contribuenti e di conseguenza l’imposta che essi dovranno versare.

Con gli studi di settore viene raccolta un’ampia base di dati economico-contabili che consentono di verificare le capacità reddituali dell’azienda e/o del professionista, rappresentando quindi un importante strumento di accertamento fiscale.

Gli studi di settore sono suddivisi in quattro aree cui corrispondono i settori principali del sistema economico italiano:

  • Servizi;
  • Commercio;
  • Manifatture;
  • Professionisti.

Questi macro-settori di riferimento permettono di suddividere le imprese in gruppi omogenei e poter raccogliere le informazioni ed elaborare i dati raccolti tenendo conto delle caratteristiche del sistema economico in cui opera una determinata impresa.

Gli studi di settore si applicano agli imprenditori e ai lavoratori autonomi. Per questi soggetti vi è l’obbligo di presentare, contestualmente alla dichiarazione dei redditi, un modello con cui comunicare i dati contabili ed extracontabili utili ai fini degli studi di settore.

Gli studi di settore, prima di essere emanati vengono controllati ed approvati da un apposito organismo che prende il nome di “Commissione degli esperti”, composta da rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate, del Ministero dell’Economia e delle associazioni di categoria.

Ciascun contribuente prima di compilare la dichiarazione dei redditi dovrà verificare di essere in linea con i dati presenti negli studi di settore. Qualora ci fossero delle anomalie tra quanto dichiarato dal contribuente e gli studi di settore di riferimento, l’Agenzia delle Entrate attiverà in automatico la procedura di contraddittorio obbligatorio nei confronti del contribuente.

 

Passa a Flex Tax, il commercialista online per il Regime forfettario.

Scopri tutto sul regime forfettario grazie alla nostra Guida al Regime forfettario.