Beni strumentali

I beni strumentali sono tutti quei beni (mobili e immobili) che risultano essere fondamentali nel processo produttivo dell’attività economica esercitata, per esempio macchinari, attrezzature, computer ecc. Quindi i beni strumentali sono tutti quei beni che un’azienda acquista per un uso pluriennale, in quanto contribuiscono all’attività d’impresa per un periodo che eccede un singolo esercizio.

Proprio per questo motivo il loro costo di acquisizione sostenuto in un determinato anno dall’impresa deve essere ripartito in più anni secondo un criterio che prende il nome di “ammortamento”, che appunto consiste in una procedura contabile che permette di ripartire il costo totale di un bene strumentale in più esercizi.

I beni strumentali possono essere destinati alle attività tecnico-produttive, alle attività di vendita e a quelle amministrative.

Il recupero del costo sostenuto per acquistare queste tipologie di beni avviene in maniera graduale ed indiretta; ciò significa che questo costo verrà compensato con i ricavi di vendita che man mano l’azienda maturerà durante il trascorrere degli esercizi, grazie proprio a questi beni.

Inoltre, quando il loro ciclo di utilizzo termina, essi vengono ceduti e si incasserà un determinato ammontare (disinvestimento).

I beni strumentali possono essere acquistati per differenti motivazioni, proprio in base a queste motivazioni si è soliti distinguere tra investimenti:

  • di sostituzione, per sostituire beni fisicamente logori;
  • di produttività, per aumentare appunto la produttività aziendale tramite l’acquisto di beni più efficienti;
  • di crescita, per aumentare la capacità produttiva;
  • per la qualità, per aumentare la qualità dei beni prodotti all’interno del ciclo produttivo;
  • strategici, finalizzati a favorire il futuro sviluppo dell’azienda.

 

Passa a Flex Tax, il commercialista online per il Regime forfettario.

Scopri tutto sul regime forfettario grazie alla nostra Guida al Regime forfettario.