Gli investimenti in cryptovalute (Bitcoin, ma esistono centinaia di cryptovalute diverse) vanno dichiarati?

Gli investimenti in cryptovalute (Bitcoin, ma esistono centinaia di cryptovalute diverse) vanno dichiarati? Se si, bisogna sempre pagarci le tasse o ci sono casi in cui si è esenti, se si quali?

I soggetti titolari di criptovalute sono obbligati a indicare tali monete digitali in dichiarazione dei redditi.

Tale dovere dichiarativo, rappresenta la diretta conseguenza del “monitoraggio fiscale”, in ragione del quale tutti i contribuenti che risiedono fiscalmente in Italia e che sono titolari di attività o di investimenti all’estero, sono obbligati a dichiararli e, quindi, a pagare le tasse nel nostro Paese.

Gli investimenti in criptovalute devono essere dichiarati nel Quadro RW della dichiarazione dei redditi , le plusvalenze su cui vengono pagate le imposte sono da dichiarare nel Quadro RT della dichiarazione dei redditi , noi non ci occupiamo della compilazione di questi quadri, possiamo solo inserire i quadri che l’utente ci produce già compilati e riportarli copiando esattamente il quadro sulla dichiarazione dei redditi, non entriamo in merito a quanto viene indicato.

La compilazione del quadro RW e RT è generalmente fatta da professionisti che si occupano prevalentemente di redditi di capitali, a noi dovranno essere forniti il quadro già compilato che andremo ad allegare alla dichiarazione dei redditi.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Marilisa di FlexTax

Marilisa di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Diventa Socio
Investi in FlexTax

50% di credito di imposta

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva