Domande e Risposte

Fotografo: posso aprire Partita Iva come professionista?

Vorrei aprire una partita IVA come fotografo, preferirei la Gestione Separata INPS anziché essere artigiano: Posso aprire Partita Iva da fotografo come professionista? Quando inizierò a pagare le prime tasse e con quale cadenza? 

Posso aprire Partita Iva da fotografo come professionista? Se nella sua attività di fotografo prevarrà l’aspetto artistico, potrà qualificarsi come Professionista ed in questo caso verserà i contributi alla Gestione Separata Inps per il 26,07% del suo reddito.

Le ricordiamo nuovamente che per poter adottare il Forfettario sarà necessario rispettare tutti i limiti previsti:

Limiti Regime forfettario.

Se aprirà la Partita Iva come Professionista in Forfettario quest’anno, i primi versamenti di imposta e contributi li farà in sede di Dichiarazione dei redditi, ovvero a giugno dell’anno prossimo.

In sede di prima Dichiarazione dei redditi subirà una sorta di “doppia tassazione“, in quanto non avrà versato ancora alcun contributo nell’anno di imposta e non avrà la possibilità pertanto di dedurre nessuna voce.

Dalla seconda Dichiarazione dei redditi in poi, il meccanismo prenderà il giusto via e dal reddito imponibile potrà dedurre i contributi versati nell’anno di calcolo.

Il 30 giugno 2024 dovrà versare:

  • saldo imposta sostitutiva 2023
  • saldo contributi 2023
  • acconto 50% imposta sostitutiva 2024
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • acconto 50% o 40% contributi 2024

Tale importo potranno essere rateizzati fino a 6 rate.

Infine, il 30 novembre 2024 dovrà versare:

  • acconto 50% imposta sostitutiva 2024
  • acconto 50% o 40% contributi 2024

Tali importi, a differenza dei precedenti, non potranno essere rateizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *