Flat Tax per Chimici

Flat Tax

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Sei un chimico che vuole aprire Partita Iva?

Sappi che come prima cosa, dovrai iscriverti all’Albo di appartenenza non appena aprirai la tua Partita Iva, la Federazione Nazionale degli Ordini dei fisici e dei Chimici.
Fatta questa premessa, per aprire la tua Partita Iva, puoi pensare di applicare la Flat Tax.

Per adottare la Flat Tax, sono previsti dei requisiti d’accesso e se non rispetti anche solo uno di questi, non potrai accedere al presente regime fiscale.
Questi sono:

  • gli incassi dell’anno precedente non devono superare 85.000 euro;
  • i redditi da lavoro dipendente o assimilati (come ad esempio il reddito da pensione) dell’anno precedente non devono superare i 30.000 euro;
  • le spese per personale/collaboratori dell’anno precedente non devono superare i 20.000 euro;
  • è necessario avere la residenza in Italia, in un Paese dell’Unione Europea o in uno Stato aderente all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda, Liechtenstein). Negli ultimi due casi dovrai produrre almeno il 75% del reddito complessivo in Italia;
  • non devi fatturare per più del 50% al datore di lavoro attuale o avuto nei due anni precedenti all’apertura della Partita Iva;
  • non è possibile applicare il Regime Forfettario se, in via esclusiva o prevalente, si effettuano operazioni di cessioni di fabbricati o terreni edificabili, o cessioni intracomunitarie di mezzi di trasporto nuovi;
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • il Regime Forfettario è incompatibile con i Regimi Iva speciali, pertanto se svolgi un’attività che richiede l’applicazione di un Regime Iva speciale (ad es. editoria, pesca, attività agricola etc) non potrai adottare il forfettario;
  • non devi far parte di società di persone, associazioni professionali o imprese familiari;
  • non devi avere controllo diretto o indiretto di una srl e contemporaneamente fatturare alla srl per “attività economicamente riconducibile”. Sono attività economicamente riconducibili quelle attività che appartengono alla stessa categoria di Codice Ateco.

Il Codice Ateco per Chimici e il coefficiente di redditività

Il codice Ateco previsto per l’attività di chimico è:

  • 72.19.09 – Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle altre scienze naturali e dell’ingegneria

che include:

-attività di ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell’ingegneria (ad esclusione della ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle biotecnologie), scienze naturali, ingegneria e della tecnologia, scienze mediche, scienze agricole, attività di ricerca e sviluppo interdisciplinari, principalmente nel campo delle scienze naturali e dell’ingegneria.

Al suddetto Codice Ateco è associato un coefficiente di redditività del 78%.

L’imposta unica sostitutiva nella Flat Tax

Nel regime della Flat Tax è previsto il versamento di un’unica imposta sostitutiva al 15% e per calcolarla è fondamentale il coefficiente di redditività.
Supponiamo che nell’arco dell’anno hai percepito compensi per 75.000 euro, il calcolo da fare è il seguente:

75.000 x 78% = 58.500 euro di base imponibile;
58.500 x 15% = 8.775 di imposta unica sostitutiva dovuta a saldo.
Quindi su un totale di ricavi di 75.000 euro, l’imposta dovuta sarà di 8.775 euro.

C’è da considerare che la Flat Tax prevede il versamento dell’imposta unica sostitutiva ridotta al 5% per i primi cinque anni di attività se vengono rispettati tre requisiti:

  • Se rilevi un’attività già avviata da un altro soggetto, questo deve aver rispettato il limite di 85.000 euro di ricavi da Partita Iva;
  • Non devi svolgere un’attività che sia una mera prosecuzione di una già svolta in precedenza, sia sotto forma di lavoro autonomo che come dipendente;
  • Non devi aver svolto attività di impresa nei tre anni antecedenti l’apertura della tua Partita Iva.

I contributi per Chimici in Partita Iva

Per i chimici, la Cassa Previdenziale a cui fare riferimento è l’EPAP: Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale.
Per ulteriori informazioni ti consigliamo di approfondire direttamente sul sito web dell’Epap stesso quali contributi versare, come e quando.

Se vuoi affidarti a un consulente per la tua Partita Iva, potrai fare affidamento sul nostro servizio di gestione della Partita Iva e della contabilità online.

Iscriviti gratuitamente sul nostro portale per avere accesso a utili strumenti gratuiti. Inoltre iscrivendoti, avrai a disposizione 10 ticket fiscali gratuiti per porre le tue domande direttamente ai consulenti Flex Tax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI