Flat Tax per Agrotecnico

Flat Tax

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Sei un agrotecnico e vuoi aprire Partita Iva?

Come agrotecnico dovrai versare i contributi direttamente all’ENPAIA (Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e per gli Impiegati in Agricoltura), ovvero la cassa previdenziale specifica a cui dovrai aderire una volta che avrai superato l’esame di abilitazione per la libera professione e ti sarai iscritto all’Albo degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

I contributi che dovrai versare si divideranno in:

  • soggettivo;
  • integrativo;
  • maternità\paternità.

Per avere maggiori informazioni potrai consultare direttamente la pagina dell’Ente:

ENPAIA

Per ottenere molteplici, vantaggi potrai adottare la Flat Tax, ma sono presenti dei requisiti che dovrai rispettare per non incorrere nelle cause di esclusione.

I limiti che dovrai rispettare sono:

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • non puoi adottare un Regime Speciale Iva (es. produzione agricola, pesca…) o un regime forfettario di determinazione del reddito;
  • i tuoi ricavi del precedente anno devono essere inferiori a 85.000 euro;
  • le spese per il personale e\o i collaboratori che hai sostenuto nell’anno precedente non devono essere superiori a 20.000 euro;
  • se nell’anno precedente hai percepito un altro reddito soggetto ad Irpef, quindi hai lavorato come dipendente o hai percepito una pensione, non devi aver percepito più di 30.000 euro;
  • non devi far parte di società di persone, imprese familiari o associazioni;
  • non puoi emettere fattura per più del 50% al datore di lavoro attuale o dei due anni precedenti all’apertura della Partita Iva;
  • non puoi occuparti della vendita di terreni edificabili, fabbricati o mezzi di trasporto;
  • risulti escluso se detieni il controllo diretto o indiretto di una SRL e contemporaneamente svolgi un’attività economicamente riconducibile;
  • devi avere la residenza in Italia, in un Paese dell’Unione Europea o in uno Stato aderente all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda, Liechtenstein). In questi ultimi due casi, la produzione del tuo reddito deve essere comunque svolta per almeno il 75% in Italia.

Il codice Ateco per l’attività di agrotecnico che potrai adottare è il seguente:

  • 74.90.12Consulenza agraria fornita da agrotecnici

che include:

– servizi prestati da agrotecnici.

Il coefficiente di redditività che risulta associato a questo codice Ateco è pari al 78%. Questo sarà applicato ai ricavi conseguiti per ottenere il reddito imponibile lordo, a cui verranno ulteriormente sottratti i contributi versati all’ENPAIA per ottenere il reddito imponibile netto, su cui verrà calcolata l’imposta sostitutiva.

Quest’ultima, infatti, è l’unica imposta che dovrai versare, con aliquota fissa del 15%, la quale potrà essere ulteriormente ridotta al 5% per il primo quinquennio, se si rispettano determinati Requisiti.

Per semplificare possiamo fare un esempio.

Se i tuoi ricavi sono di 10.000€, dovrai applicare il coefficiente di redditività del 78%.

Quindi il tuo reddito imponibile lordo sarà di 7.800€.
Ipoteticamente i contributi obbligatori versati all’ENPAIA nell’anno precedente: 1.000€.

In questo modo avrai il reddito imponibile netto: 6.800€ (7.800 – 1.000).
L’imposta dovuta sarà: 1.020€ (6.800 x 15%).

Se avessi il piacere di affidare a noi l’apertura della tua Partita Iva o la gestione della tua contabilità, potrai trovare tutti i servizi dedicati sul nostro e-service.

In ogni caso, la nostra Assistenza è sempre a tua disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *