Flat Tax Intrastat

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Flat Tax Intrastat

Quali sono gli obblighi Intrastat per chi accede alla Flat Tax 2019?

Con Flat Tax 2019 intendiamo il Regime forfettario 2019, che con la Legge di Bilancio 2019 è stato ampliato a tutte le Partite Iva che abbiano conseguito nell’anno precedente ricavi non superiori a 65.000 euro.

Uno dei vantaggi che comporta l’accesso al Regime forfettario è che, in linea generale, sei esonerato dall’applicazione dell’Iva.

Ciò comporta che non dovrai applicare l’Iva nelle tue fatture, ma non potrai nemmeno detrarti l’Iva suoi tuoi acquisti.

Tuttavia, sono previste regole particolari sia riguardanti l’Iva, sia riguardanti ulteriori obblighi, come la presentazione del modello Intrastat, per quanto riguarda le operazioni intracomunitarie.

Le operazioni intracomunitarie sono quelle operazioni che avvengono tra un’attività economica italiana e un’altra che si trova in un altro Stato dell’Unione Europea.

Il Modello Intrastat è invece il documento attraverso il quale l’Agenzia delle Dogane riceve le informazioni riguardanti tutte le operazioni effettuate sul territorio europeo tra i soggetti titolari di Partita Iva.

Approfondiamo allora in questo articolo l’argomento dell’Intrastat nelle operazioni intracomunitarie.

Regola generale Intrastat in Regime forfettario

Come chiarito dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare N. 10/E del 4 aprile 2016, i soggetti che appartengono al Regime forfettario sono tenuti alla redazione dei Modelli Intrastat con riferimento:

  • Alle operazioni intracomunitarie di servizi rese e ricevute;
  • Agli acquisti intracomunitari di beni, se l’ammontare complessivo degli acquisti intracomunitari effettuati nell’anno precedente non ha superato i 10.000 euro, e dal momento in cui, nell’anno in corso, tale limite dovesse essere superato.

Quindi i soggetti in Regime forfettario sono esonerati dall’obbligo di presentazione dei Modelli Intrastat in caso di:

  • Cessioni intracomunitarie di beni;
  • Acquisti intracomunitari di beni, se nell’anno precedente non hanno superato la soglia di 10.000 euro , e fino a quando, nell’anno in corso, tale limite non è stato superato.

Infine, tali indicazioni sono da coordinare con le semplificazioni in vigore dal 1° gennaio 2018, come previste dal Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate N. 194409 del 25 settembre 2017.

Vediamo allora quali sono le regole aggiornate per ciascuna tipologia di operazione.

Flat Tax Intrastat: acquisti intracomunitari di beni

In caso di acquisto di beni intracomunitari, per i contribuenti in Regime forfettario bisogna distinguere a seconda che si superi o meno la soglia dei 10.000 euro.

SOTTO LA SOGLIA DI 10.000 EURO

Se nell’anno precedente hai effettuato acquisti intracomunitari di beni senza superare la soglia di 10.000, o se nell’anno in corso non hai ancora superato tale soglia, non dovrai compiere alcuna azione.

Sarai infatti considerato al pari di un soggetto privato, per cui il soggetto estero che ti cede il bene comprenderà nel prezzo l’Iva prevista nel suo Paese.

NB: L’ammontare complessivo degli acquisti per il calcolo del limite di 10.000 euro è da prendere al netto dell’Iva.

SOPRA LA SOGLIA DI 10.000 EURO

Se invece superi tale soglia, dovrai necessariamente:

  • Iscriverti al VIES;
  • Versare l’Iva attraverso F24 entro il 16 del mese successivo a quello dell’operazione, dopo aver integrato la fattura ricevuta dal soggetto intracomunitario con l’indicazione dell’aliquota e dell’imposta;
  • Dal 01/01/2018 la presentazione del Modello Intra-2 Bis non è più obbligatoria (tranne nel caso in cui in almeno uno dei quattro trimestri precedenti hai realizzato acquisti intracomunitari di beni per almeno 200.000 euro)

Nel caso in cui la presentazione sia obbligatoria, il Modello deve essere presentato, con cadenza mensile, a partire dal 25 del mese successivo a quello in cui hai superato tale soglia.

Flat Tax Intrastat: acquisti intracomunitari di servizi

In caso di acquisti intracomunitari di servizi dovrai necessariamente:

  • Integrare la fattura di acquisto e versare l’Iva entro il 16 del mese successivo all’operazione tramite F24;
  • Dal 01/01/2018 la presentazione del Modello Intra-2 Quater non è obbligatoria (tranne nel caso in cui in almeno uno dei quattro trimestri precedenti hai ricevuto servizi intracomunitari per almeno 100.000 euro).

Se la presentazione del Modello è obbligatoria, devi presentare tale Modello, con cadenza mensile, a partire dal 25 del mese successivo al superamento della soglia di 100.000 euro.

Flat Tax Intrastat: cessioni intracomunitarie di beni

Se effettui cessioni intracomunitarie di beni, per i soggetti in Regime forfettario tali operazioni vengono trattate esattamente come quelle effettuate all’interno dei confini nazionali.

Dovrai solo inserire in fattura la seguente dicitura: “La cessione in oggetto non costituisce cessione intracomunitaria ai sensi dell’articolo 41, comma 2-bis, del D.L. 30 agosto 1993, n. 331”.

Flat Tax Intrastat: cessioni intracomunitarie di servizi

Se effettui cessioni intracomunitarie di servizi dovrai obbligatoriamente:

  • Emettere fattura senza applicazione dell’Iva e con la dicitura “Reverse charge”;
  • Compilare il Modello Intra-1 Quater trimestrale (da presentare il 25 del mese successivo al trimestre di riferimento) o mensile (se in almeno uno dei quattro trimestri precedenti a quello di riferimento hai superato la soglia di 50.000 euro), da presentare il 25 del mese successivo a quello di riferimento.

Se sei un contribuente che acquista o vende beni e servizi all’estero, potrai affidarti ai servizi di Flex Tax, in quanto abbiamo previsto un servizio aggiuntivo per la gestione della contabilità anche dei soggetti che operano con l’estero. Dovrai semplicemente scegliere il servizio che più si addice alle tue esigenze ed acquistare inoltre il servizio aggiuntivo per la gestione di acquisti e vendite all’estero.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Ti è stato utile questo articolo? Dillo in giro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

flexsupport_white

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Chiudi il menu
×

Carrello

Inizia a usare Flex Tax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Gestione contabile

Consulente dedicato, adempimenti contabili e fiscali.

Apertura Partita Iva

Apertura Partita Iva, consulente dedicato, adempimenti fiscali e contabili.

Consulente Fiscale

Hai domande sul Regime Forfettario e Semplificato? I nostri consulenti rispondono

Calcolo Tasse

Per sapere in anticipo quante tasse dovrai pagare, usa il nostro simulatore per il Regime Forfettario.

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.