Esonero contributi 2021 anno bianco fiscale Partita Iva

Esonero contributi 2021 quali contributi vengono esonerati?

L’esonero contributivo detto anche anno bianco fiscale per le Partite Iva, riguarda i contributi previdenziali da versare con rate o acconti entro la data del 31.12.2021 dovuti da:

  • Commercianti ed artigiani
  • Professionisti in gestione separata
  • Professionisti iscritti a forme previdenziali obbligatorie (avvocati, geometri, ingegneri, psicologi ecc…)
  • Collaboratori anche in pensione chiamati in supporto dell’emergenza Covid

Requisiti per l’esonero dei contributi previdenziali 2021

I requisiti per l’esonero contributivo sono:

  • Reddito complessivo inferiore a 50 mila Euro nel 2019
  • il fatturato del 2020 deve essere inferiore di almeno il 33%  rispetto al fatturato 2019
  • Non ricevere pensione (escluse quelle di invalidità) o essere titolare di un contratto di lavoro subordinato (esclusi contratti intermittenti)
  • Regolarità contributiva dei versamenti precedenti a quelli soggetti ad esonero

Esonero contributivo per Partite Iva aperte nel 2020

Le partite iva aperte dal 01 gennaio 2020 potranno richiedere l’esonero:

in questo caso non verranno presi in considerazione i primi 2 requisiti (Reddito complessivo e calo di fatturato).

Importo esonero contributivo

L’importo massimo dell’esonero è di 3.000 Euro.

Importante: 3.000 Euro è l’importo massimo di esonero, il valore vero dell’esonero verrà calcolato dividendo le risorse con il numero totale delle domande presentate.

Ricevi assistenza
fiscale Gratuita
Attiva gratis il tuo account

Consulenza fiscale, fatture e simulatori di imposte

Riceverai una password provvisoria via Sms

Attualmente le risorse a disposizione sono 1,5 miliardi per iscritti Inps e Gestione Separata e 1 miliardo per i professionisti con casse obbligatorie.

Quando va presentata la domanda per l’esonero contributivo?

Artigiani, Commercianti e professionisti in Gestione Separata potranno presentare le domande per l’esonero contributivo 2021 entro il 31 luglio mentre per i professionisti iscritti a forme previdenziali obbligatorie la scadenza è fissata per il 31 ottobre.

E’ probabile anche un’ulteriore scadenza al 30 novembre per la richiesta di eventuali rimborsi per chi avesse già versato i contributi che dovessero risultare rientranti nell’esonero.

Rata fissa contributi Artigiani e commercianti in scadenza il 17 maggio 2021

La rata fissa in scadenza il 17 maggio, potrà essere pagata il 20 di agosto senza che siano applicati sanzioni ed interessi.

Per chi ha già pagato i contributi, la bozza del provvedimento disciplina la possibilità di richiederli a rimborso qualora si rientrerà tra i beneficiari dell’esonero non sono ancora state chiarite le modalità.

Partita Iva senza contributi fissi come funziona l’esonero?

L’esonero riguarda i contributi complessivi calcolati sul reddito dovuto a titolo di acconti 2021.

Come presentare la domanda per l’esonero contributivo e altri dettagli

Ad oggi (13 maggio 2021) non ci sono ancora i dettagli operativi e pertanto non si sanno ancora le modalità attraverso le quali poter presentare la domanda.

Appena ci saranno le informazioni ufficiali aggiorneremo, come sempre, il presente articolo. 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
FlexTax

FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Ogni giorno professionisti e aziende di tutta Italia usano i servizi e gli strumenti gratuiti di FlexTax
Crea il tuo
Account Gratuito

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva