Domande e Risposte

Devo pubblicare un libro: posso adottare il Regime Forfettario?

Sto per pubblicare un mio libro in modalità self-publishing.

Vorrei sapere se posso adottare il Regime Forfettario e cosa comporta.

Nel momento in cui la sua attività diventa abituale e continuativa nel tempo, dovrà aprire la sua Partita Iva e per poter adottare il Regime Forfettario, dovrà controllare per prima cosa di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Limiti del Regime Forfettario

Le attività di Traduzioni, Interpretariato, Scrittura testi/libri su commissione, presuppongono l’inquadramento come Professionista in Forfettario, versando i contributi in proporzione ai suoi ricavi nella misura del 26,07% del suo reddito.

Per quanto riguarda invece la scrittura di un libro, se tale libro sarà virtuale e lo venderà direttamente lei su una sua piattaforma online o su una libreria virtuale, l’attività sarà quella di editoria, in quanto lei sarà l’editore di sé stesso.

L’attività di editoria svolta con Partita Iva prevede l’applicazione un Regime speciale che esclude dall’applicazione del Forfettario, ma se viene svolta solo in modalità elettroniche (quindi distribuzione delle sue opere online), il Regime speciale non trova applicazione e si può procedere all’applicazione del Regime forfettario, se si rispettano tutti i requisiti già indicati in precedenza.

Il Codice Ateco che dovrà adottare per la sua Partita Iva in questo caso è il seguente:

  • 58.19.00 – Altre attività editoriali
    che include:

      Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
      Scarica gratis ora

    • edizione, anche on-line di: cataloghi commerciali, fotografie, incisioni e cartoline, biglietti di auguri, moduli, manifesti, riproduzioni di opere d’arte, materiale pubblicitario, altro materiale a stampa
    • calendari, cartoline riprodotte con sistemi meccanici o fotomeccanici, edizioni di registri e quaderni
    • edizione on-line di dati ed altre pubblicazioni

Tale Codice Ateco prevede l’iscrizione in Camera di Commercio ed il versamento di contributi alla Gestione Commercianti Inps, sia fissi di circa 4.515,43 euro all’anno sia eventualmente eccedenti il minimale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *