Fatturazione elettronicaCos’è la fatturazione elettronica

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Fatturazione elettronica

Fatturazione elettronica: cos’è

Cos’è la fatturazione elettronica? La fattura elettronica è la fattura emessa in formato virtuale dai titolari di Partita Iva per la prestazione di un servizio o per la vendita di un prodotto o di un bene.

La fattura elettronica si differenzia dalla fattura cartacea per due aspetti principali, ovvero:

  • va redatta utilizzando un pc, un tablet o uno smartphone;
  • deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite Sistema di Interscambio (SdI) indicando nella compilazione della fattura il relativo Codice Destinatario. Il Sistema di Interscambio è gestito dall’Agenzia delle Entrate e serve per inviare le fatture ai clienti, ricevere le fatture elettroniche (in formato XML) ed effettuare controlli sui dati inseriti. Il Codice Destinatario invece è un codice univoco, composto da 7 cifre che si riferisce ad un particolare cliente.

La fatturazione elettronica è stata introdotta nel nostro Paese per due motivi principali:

  • per organizzare meglio e rendere tracciabili tutte le fatture così emesse;
  • per contrastare l’evasione fiscale: le autorità competenti infatti hanno la possibilità di effettuare controlli molto più rapidamente ed eventualmente bloccare in tempo reale operazioni sospette.

La fattura elettronica deve essere inviata al Sistema di Interscambio, dopo averla compilata in tutte le sue parti.

Una volta inviata la fattura elettronica al Sistema di Interscambio, questa non potrà più essere modificata. Se dovessi aver sbagliato qualcosa nella sua compilazione, dovrai emettere una nota di credito, sempre elettronicamente, ed inviare di nuovo la fattura corretta al SdI.

Fattura elettronica: chi ne è esonerato

Guida Facile al Regime Forfettario

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

A partire dal 1° gennaio 2024, la fattura elettronica deve essere emessa da tutti i titolari di Partita Iva, compresi i titolari di Partita Iva in Regime Forfettario.  Gli unici contribuenti che hanno il divieto di emettere fatture in formato elettronico sono i professionisti sanitari che emettono fatture nei confronti dei privati. Questi, però, hanno l’obbligo di trasmettere i dati fiscali di tali prestazioni al Sistema Tessera Sanitaria. In questo modo, i loro pazienti potranno portare tali spese in deduzione/detrazione in  sede di dichiarazione dei redditi.

Ti ricordiamo che, emettendo fatture elettroniche in Regime Forfettario, oltre ad inserire tutte le diciture obbligatorie, per gli importi superiori a 77,47€ dovrai necessariamente assolvere l‘imposta di bollo in formato virtuale: sarà poi la stessa Agenzia delle Entrate a predisporti e caricarti gli F24 con la somma dei bolli emessi nella tua area riservata, i quali dovranno essere da te saldati alle scadenze stabilite.

Qualora dovessi avere domande la nostra Assistenza sarà felice di aiutarti! Crea subito gratuitamente il tuo account su FlexSuite e mettiti in contatto con in nostri professionisti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo