Domande e Risposte

Cosa comporta essere dipendente full-time e avere Partita Iva in Forfettario?

Ho un lavoro come dipendente full time. Voglio intraprendere un’attività extra come consulente aziendale. Sarei esonerato dal pagamento fisso Inps? Quale sarebbe inoltre il regime fiscale più adatto?

Per poter aprire la sua Partita Iva, essendo lei anche dipendente, dovrà controllare di non fare concorrenza al suo datore di lavoro, aspetto giuridico presente in ogni contratto di lavoro.

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà controllare per prima cosa di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Il Regime Forfettario 2023

Potrà applicare il Forfettario per la sua Partita Iva se il suo reddito da lavoro dipendente è inferiore ai 30.000 euro all’anno.

Inoltre, per poter mantenere il Forfettario anche l’anno successivo, non dovrà fatturare prevalentemente (per più del 50%) al datore di lavoro attuale o avuto nei due anni precedenti l’apertura della sua Partita Iva.

L’attività di consulenza prevede l’iscrizione come professionista alla Gestione separata Inps: se si svolge un contestuale lavoro dipendente, si verseranno i contributi ridotti al 24% al posto del 26,07%.

Al contrario, se come consulente presterà servizi per i quali è prevista l’iscrizione in Camera di Commercio, se svolge un contestuale lavoro dipendente full-time sarà esonerato dal versamento dei contributi.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI