Contributo a fondo perduto per attività centri storici - Flextax.it

Contributo a fondo perduto per attività centri storici

Attività centri storici: contributo a fondo perduto

Nell’articolo 59 del Decreto Agosto Decreto Agosto è previsto un contributo a fondo perduto per le attività svolte nei centri storici di alcuni comuni. E’ stato di recente pubblicato il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che chiarisce le modalità e le tempistiche di presentazione della domanda, ovvero a partire dal 18 novembre 2020 fino 14 gennaio 2021.

In questo articolo analizzeremo quali fattori devi considerare per sapere se puoi fruire di tale contributo.

Se, invece, sei interessato al contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Ristori puoi leggere l’articolo Decreto Ristori per le Partite Iva.

Soggetti beneficiari

Per verificare se rientri tra i beneficiari del contributo devi verificare se svolgi attività di impresa, se la svolgi in uno dei Comuni elencati e se hai avuto il calo del fatturato. Di seguito analizzeremo nel dettaglio questi fattori.

Luogo e attività svolta

Rientri tra i beneficiari del contributo a fondo perduto per attività economiche centri storici se effettui attività di impresa (ovvero se iscritto in Camera di Commercio) di vendita di beni o servizi al pubblico e tale attività la svolgi in un centro storico, ovvero nelle zone A o equipollenti dei comuni seguenti:

  • Venezia (VENEZIA)
  • Verbania (VERBANO-CUSIO-OSSOLA)
  • Firenze (FIRENZE)
  • Rimini (RIMINI)
  • Siena (SIENA)
  • Pisa (PISA)
  • Roma (ROMA)
  • Como (COMO)
  • Verona (VERONA)
  • Milano (MILANO)
  • Urbino (PESARO E URBINO)
  • Bologna (BOLOGNA)
  • La Spezia (LA SPEZIA)
  • Ravenna (RAVENNA)
  • Bolzano (BOLZANO-BOZEN)
  • Bergamo (BERGAMO)
  • Lucca (LUCCA)
  • Matera (MATERA)
  • Padova (PADOVA)
  • Agrigento (AGRIGENTO)
  • Siracusa (SIRACUSA)
  • Ragusa (RAGUSA)
  • Napoli (NAPOLI)
  • Cagliari (CAGLIARI)
  • Catania (CATANIA)
  • Genova (GENOVA)
  • Palermo (PALERMO)
  • Torino (TORINO)
  • Bari (BARI)

Calo del fatturato

Per accedere al contributo a fondo perduto in esame, devi verificare che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi riferito al mese di giugno 2020 (realizzati per tale attività) sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel corrispondente mese del 2019.

Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza

Attiva ora il tuo account gratuito

Ammontare contributo

L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale del 15% (se ricavi non superiori ai 400.000 euro) alla differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi riferito al mese di giugno 2020 e l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del corrispondente mese del 2019.

E’ in ogni caso garantito l’importo minimo di contributo pari ad € 1.000, anche per coloro che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° luglio 2019 (che quindi non possono verificare il calo di fatturato).

Presentazione e invio domanda

L’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 13 novembre 2020 ha fornito tempistiche e modalità per la presentazione del contributo a fondo perduto per le attività economiche e commerciali dei centri storici.

Viene fornito il modello “Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per attività economiche e commerciali nei centri storici” e un file con tutte le istruzioni che puoi trovare qui: istruzioni compilazione istanza per contributo a fondo perduto per attività economiche centri storici.

L’Istanza è predisposta in modalità elettronica esclusivamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia delle entrate.

La trasmissione dell’Istanza può essere effettuata a partire dal giorno 18 novembre 2020 non oltre il giorno 14 gennaio 2021.

Erogazione contributo

L’erogazione del contributo è effettuata mediante accredito sul conto corrente identificato dall’IBAN indicato nell’Istanza, intestato al codice fiscale del soggetto, persona fisica ovvero persona diversa dalla persona fisica, che ha richiesto il contributo.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Anna di FlexTax

Anna di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fatture Elettroniche
#NoProblem
50€ di sconto sui servizi
+ 1000 fatture elettroniche
Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza
Crea il tuo
Account Gratuito

Facebook

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto

Iscriviti gratis

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.